Lista dei libri · Vetrina

Vergílio Ferreira, Em nome da terra [In nome della terra], Venda Nova, Bertrand, 1994.

Uno degli ultimi, grandi romanzi di un gigante della narrativa portoghese contemporanea, Vergílio Ferreira (1916-1996), purtoppo ancora troppo poco conosciuto e tradotto in Italia. L’intero libro non è altro che una lunga lettera che il vecchio giudice João Vieira, internato in una casa di cura dai figli, scrive a Mónica, la moglie ormai morta, nel tentativo di estendere all’infinito, attraverso il ricordo, i momenti epifanici e le sensazioni del loro amore, prima che lei fosse preda della malattia mentale. Si tratta di un meraviglioso romanzo lirico, profonda riflessione sull’amore, la vita, l’età, la memoria, la morte.

Lingua originale:Portoghese
Sito casa editrice: http://www.bertrand.pt/
Simone Celani: celani.s@gmail.com

Please follow and like us:

L'autore

Simone Celani
Simone Celani è professore associato di Lingua Portoghese e Brasiliana presso Sapienza, Università di Roma; le sue principali aree di ricerca sono legate a Fernando Pessoa, alla filologia d'autore, alla storia linguistica portoghese, al barocco luso-brasiliano, alla traduttologia e alle letterature africane di espressione lusofona. Ha pubblicato una settantina tra saggi e articoli tra cui, in volume, L’Africa di lingua portoghese: storia, cultura, letteratura (2003), Il Fondo Pessoa: problemi metodologici e criteri di edizione (2005), Carlo Antonio Casnedi Clavis Prophetarum de António Vieira (2007), Fernando Pessoa (2012), Alle origini della grammaticografia portoghese (2012) e le edizioni dei Saggi sulla lingua Il caso Vargas di Fernando Pessoa (entrambe del 2006); ha inoltre curato il volume Riscritture d'autore. La creazione letteraria nelle varianti macro-testuali (2016).