Elenco Autori

avatar for Alberto PretiAlberto Preti

Alberto Preti, già professore di Storia contemporanea e di Storia dello Stato sociale nell’Università degli Studi di Bologna, insegna Storia dei conflitti armati nell’Accademia Militare di Modena. I suoi studi e le sue pubblicazioni riguardano in particolare la costruzione della democrazia nel XIX secolo, le trasformazioni dell’economia e della società emiliano-romagnola fra la metà dell’800 e la metà del ‘900, la storia del fascismo, la seconda guerra mondiale, il movimento di Resistenza, il secondo dopoguerra.

avatar for Alberto SamonaAlberto Samona

Alberto Samonà è giornalista e scrittore. Dal marzo 2017 è direttore responsabile del quotidiano on-line ilSicilia.it

avatar for Alessandra CutriAlessandra Cutri

Dottoressa di ricerca e cultrice della materia di Linguistica italiana, ha interessi legati alla storia della linguistica, alla dialettologia italiana e alla didattica dell’italiano a stranieri. Ha svolto alcuni periodi di ricerca all’estero, partecipando anche a convegni e seminari e dedicandosi all’insegnamento dell’italiano come lingua straniera. Attualmente è docente di italiano, storia e geografia nella scuola media.

avatar for Alessandra PanzanelliAlessandra Panzanelli

Ricercatrice presso il Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Torino (nel settore Bibliografia, Biblioteconomia, Archivistica); Dottore di ricerca in Scienze bibliografiche (Udine 2006) e in Storia (urbana e rurale) (Perugia 2012), si occupa di storia del libro, storia delle biblioteche, storia dell’Università, con attenzione particolare agli aspetti di storia delle idee e della cultura e delle istituzioni culturali per i secoli del lungo Rinascimento (1350-1650). Negli ultimi anni la sua attività di ricerca si è concentrata sulla prima produzione a stampa con focus sui testi giuridici, e si è svolta nell’ambito del progetto 15cBOOKTRADE (ERC 2014-19), basato presso la Università di Oxford e svolto in parnership con la British Library presso cui AP ha costantemente portato avanti i suoi lavori negli anni 2014-18. A lungo ha studiato, e continua a studiare, la biblioteca privata di Prospero Podiani, fondatore della Biblioteca Augusta di Perugia, cui ha dedicato la ricerca del dottorato in Scienze bibliografiche e per cui il Comune di Perugia nel 2016 le ha chiesto una lectio magistralis e affidato la co-curatela della mostra commemorativa nel 4. centenario della morte di Podiani. Bibliotecario e archivista, ha svolto attività professionale soprattutto presso l’Università di Perugia, dove ha partecipato attivamente a una serie di mostre e convegni legati alle celebrazioni del VII centenario e dove ha avviato un progetto di valorizzazione delle collezioni speciali. Membro della Società Scientifica di Scienze Bibliografiche e Biblioteconomiche e di numerose associazioni culturali ha svolto attività di promozione culturale e partecipa regolarmente a convegni nazionali e internazionali.

avatar for Alessandro GnocchiAlessandro Gnocchi

Alessandro Gnocchi è nato a Cremona il 3 agosto 1971. Ha studiato a Pavia e Firenze. Tra le sue pubblicazioni, l’edizione critica delle Stanze di Pietro Bembo (Sef, 2003) e la curatela degli scritti di Guido Keller, Ala = Pensiero e Azione. Scritti di un rivoluzionario fiumano (Giubilei Regnani, 2019). È caporedattore (cultura e spettacoli) del “Giornale” dal 2009.

avatar for Alessandro MagnoAlessandro Magno

Chief Digital Marketing Officer (Gruppo editoriale Mauri Spagnol S.p.A.)

avatar for Alessandro TedescoAlessandro Tedesco

Dopo la laurea specialistica in Lettere Moderne presso l’Università Cattolica di Milano, nel 2016 consegue il Dottorato di Ricerca in “Scienze Bibliografiche del Testo e del Documento” presso l’Università degli Studi di Udine. Oltre a vari interventi a convegni specialistici e diversi articoli sulla storia della stampa tra ’400 e ’800, è autore della recente monografia Itinera ad loca sancta. I libri di viaggio delle biblioteche francescane di Gerusalemme (Milano, ETS, 2017). All’interesse per la ricerca storica, si affiancano competenze specifiche nei campi della progettazione web e della gestione di database bibliografici. Dal 2012 collabora stabilmente con il CRELEB – Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca dell’Università Cattolica, come responsabile dei progetti web (portali di biblioteche e database bibliografici) e come segretario di redazione per le riviste e le collane pubblicate. Dal 2013 è docente del “Laboratorio di Redazioni Web” presso l’Università Cattolica di Milano e dal 2017 è tutor del Master di II livello in Professione Editoria Cartacea e Digitale dell’Università Cattolica e del Master BookTelling Comunicare e vendere contenuti editoriali. Dal 2019 è docente del corso “Discipline della memoria” presso l’Università Cattolica di Brescia.

avatar for Alessandro ZironiAlessandro Zironi

Alessandro Zironi è professore ordinario di Filologia Germanica presso l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Nella sua carriera accademica ha prestato servizio anche presso gli atenei di Padova e Ferrara. Possiede il titolo di dottore di ricerca in Germanistica (Filologia germanica). La sua attività di ricerca si concentra sulle lingue e letterature gotica e longobarda; sulla ricezione e riscrittura della tradizione culturale germanica in età moderna e contemporanea; sugli aspetti culturali germanici all’interno dei testi alto medievali. Si occupa inoltre delle relazioni fra la cultura germanica all’interno del più ampio contesto rappresentato dal mondo europeo medievale. Analizza i testi germanici con metodologie filologiche, linguistiche e comparative al fine di recuperare il contesto culturale in cui furono prodotti e/o copiati.

Fra le sue pubblicazioni: L’eredità dei Goti. Testi barbarici in età carolingia (Spoleto 2009); Il monastero longobardo di Bobbio. Crocevia di uomini, manoscritti e culture (Spoleto 2004); I Longobardi gente germanica, in I Longobardi in Italia: lingua e cultura (Alessandria 2015); William Morris and the Poetic Edda, in Studies in the Trasmission and Reception of Old Norse Literature (Turnhout 2016); Il Carme di Ildebrando: un padre, un figlio, un duello (Milano 2019).

avatar for Anatole FuksasAnatole Fuksas

È attualmente Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute e abilitato alla docenza di prima fascia nel settore concorsuale 10/E1 - FILOLOGIE E LETTERATURE MEDIO-LATINA E ROMANZE nella prima sessione ASN 2016. Afferisce al Collegio di Dottorato in Scienze del Testo dell’Università di Roma La Sapienza. La sua attività di ricerca concerne soprattutto la tradizione manoscritta del romanzo francese medievale e le origini della lirica romanza. Ha coordinato l'unità di ricerca del Dipartimento di Linguistica e Letterature Comparate dell'Università di Cassino su «Lirica e romanzo in versi nella Francia medievale: repertorio tematico e lessicale» nel quadro del Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (cofin MIUR 2004) su «Biblioteca e strumenti della lirica romanza dalle origini al XIV secolo». Nell'ambito dello stesso progetto, ha organizzato il seminario su «Consistenza lessicale e articolazioni tematiche del romanzo medievale», Gaeta ott. 2006. Dal 2008 al 2010 ha diretto il Centro Interdipartimentale di Ricerca su Traduzione e Tradizione dell’Università di Cassino, organizzando insieme a Maria Teresa Giaveri e Franco Marenco il convegno su «Traduzione e innovazione dei sistemi e dei canoni letterari (Ischia 19-21 settembre 2009 - Gaeta 1 ottobre 2009), in collaborazione con la Scuola di Dottorato in Studi Interculturali e il Centro per lo Studio e l’Edizione dei Testi dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e la Scuola di Dottorato in culture Classiche e Moderne dell’Università degli Studi di Torino. Ha collaborato all’organizzazione della mostra su «I libri che hanno fatto l’Europa con L’Accademia Nazionale dei Lincei». Dall’edizione 2016-2017 partecipa alle attività dei Lincei per la Scuola, tenendo lezioni nel programma per la scuola secondaria di primo e secondo grado, coordinato da Roberto Antonelli e Giovanna Santini, intitolato «Per una didattica della letteratura italiana ed europea». Fa parte del comitato scientifico della rivista internazionale «Segno e Testo» e del comitato di redazione della rivista internazionale «Critica del Testo». Tra gli ideatori di «AnticoModerno», ha partecipato alla concezione, alla redazione e alla stampa dei cinque numeri della collana. In seguito, ha ideato e diretto la «Rivista di Filologia Cognitiva» (gen. 2003- ) in collaborazione con Paolo Canettieri e fa tutt'ora parte del comitato editoriale della sua evoluzione, il periodico online open-access della Sapienza «Cognitive Philology» (dal 2007). Dirige la nuova serie della collana di Filologia Classica e Medievale de «L’Erma» di Bretschneider.

avatar for Andrea BrusoniAndrea Brusoni

Andrea Brusoni è un ex giovane provenzalista con la laurea nel cassetto, ha un passato di cantante in una punk band di provincia, e collabora da sempre con il Centro Fumetto "Andrea Pazienza" di Cremona. Ama viaggiare, ma non è per questo motivo che lavora in una agenzia di viaggi. Ogni tanto scrive.

avatar for Andrea CapaccioniAndrea Capaccioni
Andrea Capaccioni insegna Biblioteconomia all'Università degli studi di Perugia. Fa parte della direzione della rivista open access “Jlis.it” ed è membro del comitato scientifico di “AIB studi”.
avatar for Andrea Del CornòAndrea Del Cornò

Laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’, ha conseguito un MA in History of the Book, conferitogli dalla School of Advanced Study, University of London. Dal 2002 è il Curatore delle Collezioni di Italiano (Italian Collections Specialist) presso la The London Library. La sua attività di ricerca ha riguardato la storia del Regno di Napoli, l’Italia preunitaria, il periodo risorgimentale e l’esulato politico italiano in Gran Bretagna. Autore di alcuni saggi in riviste specializzate e opere collettanee. Per il Dizionario del liberalismo italiano (Rubbettino, 2015), ha redatto le voci relative a: Pietro Colletta e Florestano Pepe. Presidente dell’Italian Studies Library Group (ISLG) ed editore dell’ISLG Bulletin; ha collaborato come guest editor con la rivista Modern Italy, pubblicata dall’Association for the Study of Modern Italy (ASMI).

avatar for Andrea DetomaAndrea Detoma

Andrea Detoma nasce l’8 febbraio 1993 a Spoleto ( PG ). E’ un amante dello sport, della musica ( ex clarinettista ) e del teatro. Finisce il liceo scientifico e si scrive alla facoltà di Informatica a Perugia; anno non perso, perché lo aiuta a capire qual è il suo vero interesse: la letteratura. Nel luglio 2016, infatti si laurea a Perugia in Lettere Moderne, con una tesi su Ardengo Soffici. Ora vive a Padova dove frequenta la magistrale in Filologia Moderna.

avatar for Angela ArsenaAngela Arsena

Angela Arsena ha insegnato Storia e Filosofia nei Licei del Salento. Si è laureata presso l’Università di Lecce e ha conseguito un dottorato in Filosofia presso l’Università Pontificia Antonianum di Roma, discutendo una tesi in epistemologia con il filosofo Dario Antiseri. Si interessa di mistica e filosofia della religione; si è occupata del fondo scritti Schott-Kerényi, conservato nell’archivio della Biblioteca Augusta di Perugia. Nel 2012 ha vinto la prima edizione del premio Elémire Zolla per la ricerca. Ha contribuito alla voce “Mistica” nel Dizionario Zolliano edito dall’Associazione Internazionale di Ricerca Elémire Zolla. Si occupa di interpretazioni del mito nel pensiero filosofico contemporaneo e di didattica della filosofia.

avatar for Anna BelozorovitchAnna Belozorovitch

Anna Belozorovitch è nata a Mosca e ha vissuto tra il Portogallo e l’Italia, dove risiede stabilmente dal 2004. Ha da poco concluso un dottorato in Studi interculturali presso l’Università Sapienza di Roma, con una tesi sulla letteratura prodotta da autrici migranti provenienti da Paesi dell’Europa Centro-Orientale e il legame tra scrittura e violenza.

Ha pubblicato poesia e prosa, tra cui le raccolte poetiche: Anima Bambina (Besa 2005), Qualcosa mi attende (LietoColle 2013) e il romanzo in versi L’Uomo alla Finestra (Besa 2007). Nel 2015 sono usciti il suo romanzo 24 Scatti (Besa) e il volume Poesia (Lithos) di Kazimir Malevič da lei tradotto e curato. È da poco uscita la sua nuova raccolta di poesie Il debito (LietoColle 2017).

avatar for Anna DrakopoulouAnna Drakopoulou

Greca di origine, vive a Perugia dove insegna lingua greca moderna.

avatar for Anna Maria VanalestiAnna Maria Vanalesti

Anna Maria Vanalesti è nata a Faenza, si è formata a Bari, dove si è laureata in lettere e si è poi trasferita a Roma dove ha vissuto la sua intera carriera di docente e di preside di vari  licei classici. Studiosa di letteratura italiana ha scritto numerosi testi per la scuola superiore, con la Società editrice Dante Alighieri: Lo specchio del Novecento ( Roma 1982), Mirra nell’ideologia tragica alfieriana ( Roma 1984), Leopardi e il fiore del deserto (Roma 1987), Storia della letteratura italiana (Roma 1993), Segni e percorsi (IV voll. di storia e antologia della lett. italiana Roma 1995), Lo Specchio (storia letteraria del 900 e 2000, Roma 2014), Il giardino di Elio Pecora (monografia e poetica, Roma 2016), Il firmamento di Dante (Roma 2018). Con la casa editrice Aracne  ha pubblicato un volume di saggi critici, Transiti nella poesia (Roma 2015); con Albatros ha pubblicato un libro di fiabe, Lo scrigno delle fiabe (Roma 2012 e con Viola editrice il romanzo Via Marchese di Montrone (Roma 2018). Presiede un circolo letterario da lei fondato a Ostia, da diversi anni, Il leggìo del mare, dove svolge un’intensa attività di recensione e presentazioni di libri e di incontri con scrittori e poeti.

avatar for Antonello CostaAntonello Costa

Antonello Costa si è laureato in Lettere moderne presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” con una tesi dal titolo “Uomini e no e Dalla parte di lei: tra segni neorealisti e riprese isotopiche”. Presso il medesimo ateneo frequenta attualmente il corso di laurea magistrale in Filologia moderna.

avatar for Antonello TolveAntonello Tolve

Antonello Tolve è il direttore responsabile di Insula europea (http://www.insulaeuropea.eu/antonello-tolve/)

avatar for Antonietta Di VitoAntonietta Di Vito

Antonietta Di Vito, antropologa, lavora nel campo della ricerca sociale e della formazione. Si occupata di questioni legate al tema della malattia, dell’economia informale e dell’antiutilitarismo, nonché di etnografia scolastica con particolare riferimento alle migrazioni, all’intercultura e all’insegnamento dell’italiano come L2. Ha pubblicato tra l’altro “La smart city come nuova utopia urbana”, nel volume collettaneo, Abitare insieme. Living together, Napoli, CLEAN Edizioni (2015).
antonietta.divito@tiscali.it

avatar for Antonio CastronuovoAntonio Castronuovo

Antonio Castronuovo (1954) è saggista e traduttore. Dirige varie collane per la Editrice la Mandragora di Imola e ha fondato l’opificio di plaquette d’autore “Babbomorto Editore”. Tra i suoi ultimi saggi si segnala Formíggini: un editore piccino picciò (Stampa Alternativa 2018). Scrive su varie riviste, specie di soggetto bibliografico.

avatar for Antonio FreilesAntonio Freiles

Antonio Freiles nasce a Messina nel 1943. Attivo anche come operatore culturale, quale stimolatore di contatti e scambi internazionali, sin dagli anni ’60 ha avviato intese con artisti di caratura internazionale (Burri, Pistoletto, Tilson, Tuttle, Kosuth, Oldenburgh, Ono, Ruscha, Bodman etc.). Negli anni ’70 ha fondato le riviste “Carte d’Arte Internazionale” e “Carte # (rivista monografica). È stato invitato ad aderire al World Print Council di San Francisco. Ha curato le rassegne di “Grafica Internazionale” per il Museo Regionale di Messina in collaborazione con Julian Andrews, Pat Gilmour, Malcolm Hardy (British Council, Londra), Jean Clair (Centre Georges Pompidou), Daniel Berger (Mezanine Gallery, Metropolitan Museum of Art, New York), Jeremy Lewison, Sarah Fox-Pitt e Elizabeth Underhill (Tate Gallery, Print Collection), con la Fondazione Maeght di Parigi, con Duck Jun Kwak (I.A.C.K – International Art Center of Kyoto) e con Zoran Kržišnik (Moderna Galerija Ljubljana). Ha curato inoltre varie mostre di libri d’artista tra le quali al Museo Regionale di Messina “Twentysix Gasoline Stations e altri libri d’artista. La Collezione Freiles”. Ha fatto inoltre parte come responsabile regionale dell’ART CLUB INTERNAZIONALE ’95 – Associazione artistica internazionale indipendente, sotto la presidenza di Piero Dorazio (segretario Luigi Sansone). Sito personale dell’artista: https://antoniofreiles.wordpress.com/

avatar for Arianna PannocchiaArianna Pannocchia

Laureata in Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Roma Tre. Il campo di studio verte sul panorama della lirica italiana del secondo Novecento con un’attenzione particolare a una lettura comparatistica tra le esperienze poetiche e le discipline pittorico-scultoree di quest’epoca. Le sue attività di ricerca si svolgono tra Roma e Macerata.

avatar for Attilio CastellucciAttilio Castellucci

Attilio Castellucci lavora come tecnologo all'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, dove si occupa di comunicazione e realizza documentari; in passato ha esercitato anche con la qualifica di direttore di biblioteca. Per svagarsi, insegna alla Sapienza, Università di Roma, dove impartisce Lingua e Letteratura Galega ma, all'occorrenza, anche Filologia Romanza e Lingua Spagnola; materia, quest'ultima, che ha insegnato anche presso l'Università degli studi della Basilicata. Quando può, si dedica alla traduzione, con un discreto numero di titoli tradotti al suo attivo, soprattutto dal galego e dallo spagnolo, ma senza disdegnare altre lingue. È responsabile dell'accordo tra la Xunta de Galicia e la Sapienza, Università di Roma.

avatar for Barbara CarleBarbara Carle

Barbara Carle è una poetessa francoamericana, traduttrice e italianista. Dal 2003 è Professoressa d'Italiano presso la Sacramento State University.

avatar for Barbara SosnowskaBarbara Sosnowska

Barbara Sosnowska si è laureata in lingua e letteratura italiana presso l’Università Jagellonica di Cracovia. È interprete e traduttrice della lingua italiana nonché autrice di dizionari e manuali per lo studio dell’italiano. Nel 2019 ha tradotto in polacco le Stanze di Pietro Bembo.

avatar for Beatriz Salvo CastroBeatriz Salvo Castro

Gallega con corazón universal. Hija de padre montañero y madre osada y aventurera. Las alas nunca me las cortaron ni ataron, por eso vuelo libre.

avatar for Carlo PulsoniCarlo Pulsoni

Carlo Pulsoni è il coordinatore di Insula europea (http://www.insulaeuropea.eu/carlo-pulsoni/).

avatar for Chiara Beltrami GottmerChiara Beltrami Gottmer

Chiara Beltrami Gottmer (1978) studia neerlandese e inglese all’Università degli Studi di Padova e si concentra soprattutto sulla letteratura coloniale e post-coloniale olandese, su cui pubblica articoli e brevi saggi. Vive e lavora nei Paesi Bassi.

avatar for Chiara ConternoChiara Conterno

Chiara Conterno, ricercatrice di Letteratura Tedesca presso l’Università di Bologna, si occupa di lirica tedesca del Novecento e contemporanea, Briefkultur, letteratura transculturale, autori ebreo-tedeschi dal Settecento ad oggi, fenomeni di ricezione dei classici, Kulturtransfer tra Italia e Germania nel Settecento. Traduce dal tedesco.

avatar for Chiara De SantiChiara De Santi

Chiara De Santi è Assistant Professor in Lingue Moderne presso Farmingdale State College, SUNY. Precedentemente, come lettrice, ha insegnato una varietà di corsi di lingua, cultura, letteratura e cinema italiani, e discipline cinematografiche presso l’Università Statale di New York a Fredonia.  Ha un Ph.D. in italianistica dell’Università del Wisconsin-Madison, e un Ph.D. in storia e un Masters di Ricerca dell’Istituto Universitario Europeo. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli Studi di Firenze, specializzandosi in russo, francese e storia. I suoi interessi di ricerca includono il cinema italiano, italo-americano e hollywoodiano; la cultura, la gastronomia e la storia italiane; la letteratura italiana moderna e contemporanea; l’italiano come L2.

avatar for Chiara MorettiChiara Moretti

Chiara Moretti è la webmaster di Insula europea (http://www.insulaeuropea.eu/chi-siamo/chiara-moretti/)

avatar for Chiara MussariChiara Mussari

Chiara Mussari si è laureata in Lettere presso l'Università degli Studi di Perugia.

avatar for Chiara Piola CaselliChiara Piola Caselli

Chiara Piola Caselli è attualmente ricercatrice presso l’Università degli Studi di Perugia. Ha lavorato a lungo in Francia, insegnando e svolgendo ricerca presso le Università di Poitiers e Grenoble. Si occupa di letteratura italiana tra Sette o Ottocento e di storia della critica letteraria del primo Novecento. Collabora a progetti di ricerca internazionali dedicati alla ricostruzione e digitalizzazione delle biblioteche private d’autore e all’insegnamento delle lingue attraverso il teatro.

avatar for Christina LinaresChristina Linares

Christina Linares (Villajoyosa 1989) ha studiato Filologia Francese nell’Università di Siviglia e attualmente svolge il suo lavoro di traduttrice e direttore commerciale del gruppo editoriale Renacimiento a Madrid. Nel 2019 ha vinto il premio Meridiana per il suo lavoro di recupero delle opere di scrittrici della generazione del '27.

 

avatar for Cinzia FranchiCinzia Franchi

Cinzia Franchi è professore associato di Lingua e Letteratura ungherese presso l’Università di Padova. Laureata in Lingua e Letteratura Ungherese (Università “La Sapienza” di Roma), ha conseguito un PhD con una tesi sul dramma scolastico rumeno plurilingue Occisio Gregorii in Moldavia Vodae Tragedice Expressa (1780 ca.) presso l’Accademia Ungherese delle Scienze di Budapest. Dal 2001 al gennaio 2011 ha insegnato come docente a contratto lingua e letteratura ungherese all’Università “La Sapienza” di Roma. Ha insegnato lingua e cultura italiana nelle università di Szeged (Ungheria) e Cluj (Romania) nel periodo 1990-1995 e di Roma Tor Vergata (1997-2000). I suoi ambiti di ricerca sono la letteratura ungherese antica, che ha tradotto e pubblicato (Kelemen Mikes, Lettere dalla Turchia, 2006; Kata Szidónia Petrőczi, Poesie, 2009; Péter Apor, Metamorphosis Transylvaniae, in corso di stampa); i rapporti linguistici, letterari e culturali magiaro-rumeni, in particolare in ambito transilvano; la questione ebraica nei suoi risvolti storici, letterari, culturali in Ungheria e nell’Europa centro-orientale (ha tradotto István Bibó, La questione ebraica in Ungheria dopo il 1944, in corso di stampa); la traduzione letteraria in primo luogo delle opere ungheresi in Italia. Rispettivamente dal 2012 e dal 2015 organizza presso l’Università di Padova il “Seminario di Traduzione Ungherese”: https://www.disll.unipd.it/seminario-di-traduzione-ungherese e il Seminario “Uz. La Shoah e l’Europa centro-orientale”: https://www.disll.unipd.it/uz-la-shoah-e-l-europa-centro-orientale. Ha organizzato numerosi convegni e giornate di studi internazionali: http://host.uniroma3.it/associazioni/cisueco/. È membro del Consiglio scientifico del CISUECO (Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e dell’Europa centro-orientale) ed è direttore scientifico di “RSU - Rivista di Studi Ungheresi” edita dal CEMAS dell’Università “La Sapienza” di Roma.

avatar for Clara BorghesiClara Borghesi

Clara Borghesi nasce a Urbino nel 1999. Vive a Perugia dove ha frequentato il Liceo Classico “Annibale Mariotti” e attualmente studia presso il Dipartimento di Lettere dell’Università di Perugia. Da sempre si dedica all’arte in ogni sua forma: prima la danza sin da giovanissima; poi il canto, tenendo concerti nell’ambito del repertorio sia moderno che classico. Infine si dedica al teatro e fa parte della Compagnia del Canguasto diretta da Mariella Chiarini. È inoltre da sempre interessata alla letteratura e alla poesia, in special modo quella contemporanea.

avatar for Claudio GiuntaClaudio Giunta

Claudio Giunta insegna Letteratura italiana all’Università di Trento. I suoi ultimi libri sono un manuale scolastico per il triennio delle scuole superiori dal titolo Cuori intelligenti. Mille anni di letteratura (Garzanti Scuola) e E se non fosse la buona battaglia? Sul futuro dell’istruzione umanistica (Il Mulino).

avatar for Collectif francophone FrancorakCollectif francophone Francorak

Les auteurs de UFO Robo Grendizer sont mis à l’honneur ici en tant qu’artistes imprégnés d’une culture et d’une esthétique certaines, notamment occidentale ; s’en sont d’ailleurs revendiqués les poètes et romanciers japonais qui ont pu les inspirer. Des adultes français un peu cultivés tels que les “journalistes de renom” et hommes et femmes d’influence de la fin des années 70 et du début des années 80 auraient pu voir et parler de cela. 40 ans après, nous faisons ce qu’ils n’ont pas pu ou pas su ou pas voulu faire et après tout, n’est-ce pas à nous de le faire ? Le passage obligé pour cela : renouer avec notre “enfant intérieur” sans culpabilité ni honte…

avatar for Corrado BolognaCorrado Bologna

Nato a Torino nel 1950, ha studiato nelle Università di Roma e di Ginevra; ha insegnato nelle Università di Ginevra, di Chieti, di Roma "La Sapienza"; è attualmente Prof. Ordinario di Filologia romanza nell´Università di Roma Tre.

Si è occupato in particolare della prima lirica trobadorica (in particolare Guglielmo IX d´Aquitania e Jaufre Rudel), dell´influenza che essa ha esercitato sulla poesia antico-italiana e in lingua d´oil, e delle sue relazioni con la letteratura latina e mediolatina; della tradizione medioevale del Romanzo di Alessandro; dell´enciclopedismo mediolatino; del ruolo svolto dalla cultura degli Ordini mendicanti (in particolare quello francescano) nella formazione della cultura laica in età comunale; della predicazione medioevale; della prosa italiana fra Due e del Trecento; della trattatistica quattro-cinquecentesca; della tradizione e fortuna dei classici italiani (su ampia scala diacronica, dalle origini all´età contemporanea); di vari aspetti dell´opera di Cavalcanti, di Dante, di Petrarca, dell´Ariosto, di Guicciardini, di Manzoni e di Gadda; quanto alla letteratura europea, in particolare la poesia francese del XVI secolo, la ricezione del Don Chisciotte in Francia e in Italia, Unamuno, Pessoa; del Theatro della Sapienza di Giulio Camillo; dell´attività filologica di Angelo Colocci e di Pietro Bembo (in particolare nei settori della lirica delle Origini, occitanica e italiana); della fortuna del Don Chisciotte nelle letterature e nell’arte della modernità (specie in Francia e in Italia); della funzione della "vocalità" nella cultura medioevale e moderna.

avatar for Costanza LindiCostanza Lindi

Costanza Lindi è laureata in Lettere Moderne con una tesi in Critica Letteraria, cofondatrice dello studio editoriale settepiani. Pubblica nel 2017 con la casa editrice kammer la silloge "Accordatura della stasi" e nel 2018 "Cerchi e polsi" per Ladolfi editore. Dal 2018 si avvicina all’arte del collage, realizza due plaquette illustrate e con lo pseudonimo in.distanza è presente in etsy.com e instagram. È tra i fondatori, nel 2019, della casa editrice pièdimosca di Peuriga.

avatar for Cristiano RagniCristiano Ragni

Cristiano Ragni ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Letterature Comparate all’Università degli Studi di Perugia ed è attualmente Assegnista di Ricerca all’Università degli Studi di Torino. Si occupa dei rapporti fra politica, teologia e teatro in età elisabettiana, oltre che di teatro accademico in Neo-latino e ricezione del classico. Fra i suoi lavori più recenti, l’edizione italiana de Il Massacro di Parigi di Christopher Marlowe (Perugia 2017) e la monografia, in corso di pubblicazione, La Nazione e il Teatro. Alberico Gentili, Shakespeare e l’Inghilterra della prima età moderna (Aguaplano 2019).

avatar for Dan Octavian CepragaDan Octavian Cepraga

Dan Octavian Cepraga insegna Lingua e Letteratura romena presso l’Università degli Studi di Padova. Romenista e filologo romanzo, si è occupato di poesia popolare romena e della formazione della lingua poetica romena dell’Ottocento. Nel campo della filologia romanza si è occupato principalmente di poesia provenzale e antico-francese. Ha pubblicato, tra l’altro, Graiurile Domnului. Colinda creștină tradițională, Cluj-Napoca, 1995; Le Nozze del Sole. Canti vecchi e colinde romene (in collaborazione con L. Renzi e R. Sperandio), Roma, 2004;Colinde din Bihor, adunate din Voivozi și Cuzap(in collaborazione con Sorin Șipoș), Cluj-Napoca, 2012; Esperimenti italiani. Studi sull’italianismo romeno dell’Ottocento, Verona, 2015.
Ha vinto il Premio “Città di Monselice per la traduzione letteraria” – Sezione “Leone Traverso – Opera prima” per il volumePoesie d’amore dei trovatori, a cura di D. O. Cepraga e Zeno Verlato, Roma, Salerno Editrice, 2007.

avatar for Daphne GriecoDaphne Grieco

Italo-ungherese nata a Salerno nel 1995, dopo una laurea in Paleografia latina conseguita tra l’Università La Sapienza di Roma e l’Université Grenoble-Alpes, Daphne Grieco è attualmente dottoranda in Testi, Tradizioni e Culture del Libro. Studi Italiani e Romanzi presso la Scuola Superiore Meridionale di Napoli, dove conduce ricerche sulla tradizione manoscritta quattrocentesca dei Rerum vulgarium fragmenta. Parte del team del PRIN “Petrarch’s Itinera: Italian Trecento Intellectual Network and European Renaissance Advent”, ha collaborato in passato con il progetto ERC “Biflow: Bilingualism in Florentine and Tuscan Works (ca. 1260 – ca. 1416)”, occupandosi dei testi di Simone Fidati da Cascia e della loro ricezione presso il pubblico femminile; collabora anche con l’Istituto Italiano di Studi Classici per l’insegnamento della lingua latina. Si reputa fortunata per essere riuscita a fare della propria passione – fino ad ora – il proprio lavoro; nel tempo libero coltiva altri interessi, quali musica, cucina e viaggi, senza mai trascurare il rapporto con il suo cane.

avatar for David EmiliaDavid Emilia

Emilia David insegna Lingua e Letteratura Romena in qualità di Ricercatrice universitaria presso il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa, essendo in possesso dell’abilitazione scientifica nazionale alla funzione di Professore di II fascia del Settore concorsuale Filologie e Letterature Medio-latina e Romanze. Ha conseguito un Dottorato in Letteratura Italiana presso l’Università di Torino (2006), dedicato agli scambi e ai rapporti culturali dell’avanguardia storica romena col futurismo e col dadaismo, e nel 2015 ha concluso un Dottorato svolto in co-tutela, in Filologia presso l’Università di Bucarest e in Lingue e Letterature Straniere Moderne (Romenistica) presso l’Università di Torino, nell’ambito del quale ha approfondito l’intertestualità nella poesia della Generazione ’80, prestando particolare attenzione alla poetica di Matei Vişniec, e studiando allo stesso tempo il bilinguismo e la ricezione in Francia e in Italia del teatro del medesimo scrittore. È l’autrice delle monografie Influenţe ale futurismului italian asupra avangardei româneşti. Sincronie şi specificitate (Paralela 45, Piteşti, 2004), Futurismo, dadaismo e avanguardia romena: contaminazioni fra culture europee (1909-1930) (L’Harmattan Italia, Torino, 2006), Avanguardie, nazionalismi e interventismo nei primi decenni del XX secolo (Aracne, Roma, 2011), Consecinţele bilingvismului în teatrul lui Matei Vişniec (Tracus Arte, Bucarest, 2015) e Poezia generaţiei ’80: intertextualitate şi „performance” (Ed. Muzeul Naţional al Literaturii Române, Bucarest, 2016). Ha curato, tradotto e introdotto l’antologia F. T. Marinetti, Manifestele futurismului (Art, Bucarest, 2009) e ha coordinato e introdotto la raccolta di testi drammaturgici di Matei Vişniec “La storia del comunismo raccontata ai malati di mente” e altri testi teatrali (Editoria&Spettacolo, Spoleto-Perugia, 2012). E-mail: emilia.david@unipi.it

avatar for Davide Del GustoDavide Del Gusto

Davide Del Gusto è nato ad Avezzano nel 1991. Laureato in Storia della civiltà cristiana presso l’Università Europea di Roma, è attualmente dottorando in Storia, Antropologia, Religioni presso Sapienza Università di Roma, curriculum di Storia Medievale. Si occupa principalmente di storia del territorio, con particolare attenzione alla formazione delle reti monastiche e signorili nell’Abruzzo dei secoli centrali del Medioevo. Ha collaborato con Società Geografica Italiana ed è nel comitato operativo del GREAL, il laboratorio di geografia applicata dell’Università Europea di Roma. Da sempre appassionato di fumetti, animazione, cinema e tutto ciò che, semplificando, rientra nella cultura pop, collabora da anni con l’Associazione Papersera, la principale community italiana dedicata al fumetto Disney.

avatar for Debora VitaliDebora Vitali

Debora Vitali è nata a Perugia nel 1988. Si è laureata in Filologia Moderna presso l’Università di Perugia con una tesi in Filologia romanza. Insieme a Fabrizio Scrivano e Laura Diafani ha curato la realizzazione del volume "La fiaba prima della fiaba nella novella italiana dal Due al Seicento". È appassionata di letteratura italiana medievale e contemporanea. Attualmente insegna italiano e storia nella provincia di Ancona.

avatar for Deborah MacrinoDeborah Macrino

Nata il 1° gennaio del 1997 a Cassino. Ho conseguito la laurea in Lettere - comunicazione con una tesi dal titolo "Cinema e Letteratura: indagine sulle relazioni intertestuali e intermediali". Amante del cinema, delle serie TV e Netflix dipendente.

avatar for Della CoulingDella Couling

Nata in Inghilterra, Della Couling ha viaggiato moltissimo lavorando come traduttrice freelance di libri, opere e articoli tedeschi, olandesi, italiani, spagnoli e francesi, e come critica del teatro e dell’opera per l’ Independent, il Financial Times, il Times, l’Opera Now e tanti altri. Nel 1990 è stata eletta membro del Circolo dei Critici di Gran Bretagna. E’ sua la più completa biografia di Ferruccio Busoni (Ferruccio Busoni. A musical Ishmael), pubblicata nel 2005.

avatar for Diego PoliDiego Poli

Diego Poli è professore ordinario presso l'Università di Macerata di Glottologia e linguistica. Negli anni 1990-96  ha ricoperto la carica di Preside della Facoltà di Lettere e filosofia per due mandati consecutivi. È stato dapprima Segretario e successivamente Presidente della Società italiana di glottologia (SIG) in carica per il biennio 2001-2002. È attualmente Direttore della Collana “Episteme” (Editrice il Calamo di Roma) e della “Rivista italiana di linguistica e di dialettologia” (Fabrizio Serra Editore, già I.E.P.I., di Roma - Pisa). Ha organizzato numerosi convegni, tra i quali si segnalano fra i più recenti: “Cristina di Svezia e la  cultura delle accademie” (2003), “La lingua del teatro fra d’Annunzio e Pirandello” (2004, in collaborazione con L. Melosi), “L’Oriente nella cultura dell’Occidente” (2004, in collaborazione con D. Maggi e M. Pucciarelli), “Lessicologia e metalinguaggio” (2005), “Annibal Caro a cinquecento anni dalla nascita” (2007), “I linguaggi del Futurismo” (2010), “Le Marche terra di elezione di G.G. Belli” (2015, in collaborazione con M. Baleani), “In limine - Frontiere e integrazioni” (2018), “Gli universali in linguistica” (2018). Si occupa di linguistica storica (in particolare classica, celtica e germanica), etimologia, dialettologia, retorica, storia della lingua latina, storia della lingua inglese, antico nordico, fonetica e fonologia, storia della linguistica, storia della grammatica nel Medioevo, etnolinguistica. Ha inoltre studiato la speculazione linguistica in Dante, Annibal Caro, Leopardi, Belli, nel Futurismo e ha approfondito le istanze linguistiche nel pensiero della Compagnia di Gesù dei secoli XVI-XVIII, in particolar modo in riferimento alle figure di Matteo Ricci e di José de Acosta. È membre d’honneur della “Société belge d’études celtiques” dal 1995. È eletto, nell’adunanza del 24 marzo 2012, socio corrispondente non residente dell’Istituto veneto di scienze, lettere ed arti per la Classe di scienze morali, lettere e arti. È dichiarato socio honorario della “Asociación de docentes e investigadores de lengua y literatura italiana” dell’Argentina (ADILLI) nel settembre 2012. Il 25 ottobre 2013 è insignito dal Cardinale di Milano, S.E. Angelo Scola, del titolo di Accademico ambrosiano.

avatar for Dolores VilavedraDolores Vilavedra

Dolores Vilavedra insegna Letteratura galega presso l'Università di Santiago de Compostela.

avatar for Domenica Minniti GòniasDomenica Minniti Gònias

Con laurea in lingue e letterature straniere (Inglese, Tedesco, Francese e Neogreco) all’Orientale di Napoli, master in Linguistica italiana alla Sapienza di Roma e PhD in Studi comparati all’Università Nazionale e Kapodistrias di Atene, Domenica Minniti Gònias è dal 2018 professore ordinario di Linguistica italiana e Traduzione presso quest’ultimo ateneo. Si occupa attivamente della diffusione dell’italiano in Grecia e del greco in Italia: è stata responsabile del Centro Linguistico dell’Università di Atene, membro della Commissione per la Certificazione Nazionale di lingua straniera e presidente della Commissione nazionale per l’introduzione dell’italiano nella scuola pubblica in Grecia. Come visiting professor ha tenuto dei corsi sul dialetto greco-calabro presso l’università della Calabria e di Pisa.
Suoi campi privilegiato di ricerca sono appunto il dialetto greco-calabro e i prestiti lessicali scaturiti dal contatto fra l’italiano e il neogreco. Ha pubblicato in italiano e in greco varie monografie e numerosi articoli, sia di linguistica storica (Italoellenica. Studi sul prestito lessicale, Oralità e poesia nei grecofoni della Calabria, La ienti de Sïòn. Un’elegia in dialetto giudeo-italiano) che di linguistica applicata e traduzione (Le parole e i significati dell’italiano, Italiano LS. Teoria e prassi, Curricolo di insegnamento per l’Italiano nei Licei greci, La Traduzione. Storia – Teoria – Pratica). Sua è la traduzione in greco delle Dieci Tesi per l’Educazione Linguistica Democratica di Tullio De Mauro. È direttore del Laboratorio di Lingua, Traduzione e Studio del contatto italogreco dell’Università di Atene e dal 2015 responsabile scientifico dei convegni “Italoellenica. Incontri sulla lingua e la traduzione”. Membership: Società Linguistica Italiana, Società Italiana di Glottologia, Associazione per la Storia della Lingua italiana, European Society for Translation Studies, Associazione Europea dei Neogrecisti.

avatar for Donato LoscalzoDonato Loscalzo

Donato Loscalzo insegna Letteratura greca presso l'Università degli Studi di Perugia.

avatar for Donato PirovanoDonato Pirovano

Donato Pirovano è professore ordinario di Filologia e Critica Dantesca presso l’Università degli Studi di Torino. Ha tenuto lezioni in diverse sedi italiane (Siena, Macerata, Milano, Perugia, Roma, Padova, Lecce, Catania, Firenze, Bergamo, Brescia, Verona, Padova) e straniere (New York, Los Angeles, Oxford, Cambridge (UK), Parigi, Lione, Aix en Provence, Nancy, Brno, Olomouc). Dal 2016 codirige la Rivista di Studi Danteschi. Ha pubblicato edizioni di testi novellistici cinquecenteschi (I diporti di Girolamo Parabosco, La Fonte del diporto di Gherardo Borgogni, Le piacevoli notti di Giovan Francesco Straparola) e ha curato l’edizione critica della Commedia con la Nova esposizione di Alessandro Vellutello nell'ambito dell’«Edizione nazionale dei commenti danteschi», edita dal Centro Pio Rajna di Roma. Ha studiato la poesia delle origini e in particolare il Dolce stil novo, di cui ha pubblicato un’antologia integrale (Roma, Salerno Editrice, 2012) e una monografia (Roma, Salerno Editrice, 2014). Ha curato la nuova edizione criticamente rivista e commentata della Vita nuova di Dante Alighieri nell'ambito della Nuova Edizione Commentata delle Opere di Dante (NECOD). Con l'astrofisico Attilio Ferrari ha scritto il libro Dante e le stelle. Nel 2016 ha ideato e organizzato presso la Biblioteca Reale di Torino la mostra Più splendon le carte: manoscritti, libri, documenti, biblioteche. Dante "dal tempo all'etterno",e nel 2018 con Francesco Buranelli ha curato la mostra La Fortuna di Dante: manoscritti, libri, opere d'arte presso la Camera dei Deputati, Sala della Lupa (Palazzo di Montecitorio).

avatar for Edoardo BarbieriEdoardo Barbieri

Laureato in Lettere presso l’Università Cattolica di Milano, dopo lunghi soggiorni in Belgio all’Università di Leuven, vi ha anche conseguito il Dottorato ed è stato Ricercatore di Filologia italiana. È stato poi docente all’Università di Sassari. Professore Ordinario, insegna Storia del libro e dell’editoria, Bibliologia e Storia e forme della comunicazione scritta all’Università Cattolica di Brescia e Milano (vi dirige inoltre un Master in “Professione Editoria cartacea e digitale”, uno in “Booktelling. Comunicare e vendere contenuti editoriali” e il “Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca”). È stato coordinatore del Dottorato in Scienze bibliografiche, del testo e del documento dell’Università di Udine ed è stato vicepresidente della Società italiana di scienze bibliografiche e biblioteconomiche. Dirige ogni anno a Torrita di Siena (SI) una Scuola estiva dedicata alla conoscenza del libro antico. Ha tenuto corsi e lezioni alle università di Lione, Budapest, Ruzomberok, Olomouc, Brno, Helsinki, Erlangen. Ha partecipato a numerosi convegni in Italia e all’estero. Ha pubblicato tra l’altro Le Bibbie italiane del Quattrocento e del Cinquecento, Milano, Ed. Bibliografica, 1992; Il libro nella storia. Tre percorsi, Milano, Cusl, 2000; (cur.) Nel mondo delle postille, Milano, Cusl, 2002; (cur. con D. Zardin) Libri, biblioteche e cultura nell’Italia del Cinque e Seicento, Milano, Vita e Pensiero, 2002; (cur. con G. Frasso) Libri a stampa postillati, Milano, Cusl, 2003; (cur. con A. Brambilla) F. Novati, Scritti sull’editoria popolare nell’Italia di antico regime, Roma, Izzi, 2004; Guida al libro antico, Firenze, Le Monnier, 2006; Haebler contro Haebler, Milano, Università Cattolica, 2008; (cur.) Chiesa e cultura nell’Italia dell’Ottocento, Bologna, EDB, 2009; (cur. con Federico Gallo) Claustrum et armarium. Studi su alcune biblioteche ecclesiastiche italiane tra Medioevo ed Età moderna, Roma, Bulzoni, 2010; (cur.) “Ad stellam”. Resoconti di pellegrinaggio in Terra Santa fra Medioevo ed Età moderna, Firenze, Olschki, in stampa. Già membro del Consiglio Superiore dei Beni Culturali, è oggi direttore de “La Bibliofilia” (Olschki, Firenze), fa parte del comitato scientifico delle riviste “Archivum mentis” (Olschki), “Dante e l’arte” (Universitat Autònoma de Barcelona) “Ecdotica” (Clueb, Bologna) e “Magyar Könyvszemle (Budapest), nonché delle collane “Libri e biblioteche” (Forum di Udine) e  “Scrittori sardi” (Centro di studi filologici sardi); è corrispondente estero di “Histoire et civilisation du livre”; dirige le collane “Biblioteca di Bibliografia” (Olschki), “Humanae Litterae” (Cusl, Milano), “Minima Bibliographica” (CRELEB-Cusl, Milano) e “Anecdota Veneta” (Marcianum Press, Venezia), nonché il bollettino elettronico “Almanacco bibliografico” (CRELEB-Cusl, Milano). È membro dell’Accademia degli Agiati di Rovereto e dell’Accademia di San Carlo di Milano.

avatar for Elena DiosonoElena Diosono

Si è laureata in Lettere presso l'Università degli Studi di Perugia.

avatar for Eleonora BelpassiEleonora Belpassi

Laureata in Scienze archivistiche e biblioteconomiche presso l'Università degli Studi di Firenze, la mia ricerca si focalizza sull'evoluzione tecnologica dei modelli di organizzazione della conoscenza e sulle dinamiche di conservazione, gestione e diffusione dei contenuti controllati nel web attraverso le best practice internazionali.

avatar for Eleonora RimoloEleonora Rimolo

Eleonora Rimolo (Salerno, 1991) è Dottore di Ricerca in Studi Letterari presso l’Università di Salerno. Ha pubblicato saggi e recensioni su «Misure critiche», «Sinestesie», «Cenobio», «Rassegna della Letteratura Italiana», «Semicerchio». Alcuni suoi contributi critici sulla letteratura moderna e contemporanea sono apparsi in volume. E' direttrice della rivista letteraria Atelier. Il suo ultimo libro di poesia “La terra originale” (pordenonelegge-Lietocolle 2018) ha vinto il Premio Achille Marazza, il Premio Minturnae e il Premio I poeti di vent’anni, Pordenonelegge Poesia.

avatar for Emanuela CostantiniEmanuela Costantini

Emanuela Costantini è ricercatrice confermata in Storia contemporanea presso il Dipartimento di Lettere dell’Università degli studi di Perugia. Ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alla seconda fascia nel settore scientifico di Storia contemporanea. I suoi principali temi di ricerca riguardano i processi di costruzione dello Stato nazionale nell’area balcanica. Ha pubblicato una monografia dedicata agli intellettuali nazionalisti romeni nel periodo interbellico, una sulla costruzione di Bucarest come capitale e vari saggi sulle minoranze ebraiche nell’area sud-est europea tra seconda metà dell’Ottocento e primo Novecento. Tra le sue pubblicazioni principali i due volumi La capitale immaginata. L’evoluzione di Bucarest nella fase di costruzione e consolidamento dello Stato nazionale romeno (1830-1940) (Rubbettino, 2016) e Nae Ionescu, Mircea Eliade, Emil Cioran. L’antiliberalismo nazionalista alla periferia d’Europa (Morlacchi, 2005).

avatar for Emanuela MoniniEmanuela Monini

Nata a Perugia (1997), studia Lettere Moderne nella stessa città.

avatar for Enrico PulsoniEnrico Pulsoni

Enrico Pulsoni è il direttore di Insula europea (http://www.insulaeuropea.eu/enrico-pulsoni/)

avatar for Enrico TerrinoniEnrico Terrinoni

Enrico Terrinoni, nato a Gorizia nel 1976, è Professore Ordinario di Letteratura Inglese all’Università per Stranieri di Perugia, e attualmente Visiting Fellow in Irish Studies a University of Notre Dame. È stato Lilly Library Research Fellow alla Indiana University, Visiting Scholar alla Notre Dame University e Research Fellow allo University College Dublin. Ha tradotto numerosi romanzi tra cui “Ulisse” (Premio Napoli per la Lingua e la Cultura Italiana, 2012), “Finnegans Wake” di Joyce (Premio Annibal Caro 2017), “L’antologia di Spoon River” di Edgar Lee Masters (Premio Von Rezzori / Città di Firenze 2019), “La Lettera Scarlatta” di Nathaniel Hawthorne, e le favole di Oscar Wilde. Nel 2019 è uscito per il Saggiatore il suo “Oltre abita il silenzio. Tradurre la letteratura”. E’ inoltre autore di “Occult Joyce. The Hidden in Ulysses” (Cambridge SP 2018), e “James Joyce e la fine del romanzo (Carocci 2015). Ha curato le lettere e i saggi di Joyce per il Saggiatore, e sta lavorando a un libro in uscita per Cronopio dal titolo “Chi ha paura dei classici”. E' giornalista pubblicista e scrive regolarmente per “Il manifesto” e “Left-Avvenimenti”, ma suoi articoli sono apparsi sul “Corriere”, “Repubblica”, “Il Messaggero”, “La Stampa” e altri quotidiani italiani.

avatar for Erinda IslamiErinda Islami

Laureanda in Lingue e letterature comparate e Collaboratrice nei musei.

avatar for Ermira ShurdhaErmira Shurdha

Ermira Shurdha è nata in Albania nel 1981. Si è trasferita nel 1993 in Italia appena adolescente. Oggi vive con la sua famiglia in Abruzzo, regione eletta per crescere le sue due figlie. Dopo una formazione scientifica si è dedicata alla sua vera passione, le lingue straniere, laureandosi all’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti - Pescara con una tesi sull’opera teatrale di Antonio Buero Vallejo. Nel 2017 ha conseguito una laurea magistrale con una tesi dal titolo “Últimas tardes con Teresa, més que una història”, romanzo eversivo ambientato nella Barcellona degli anni cinquanta di Juan Marsé, Premio Cervantes nel 2008 e prolifico scrittore di testi in castigliano. Ha analizzato l’opera data alle stampe nel 1965, all’interno del contesto storico - culturale catalano, con particolare attenzione al linguaggio musicale e cinematografico, associazioni con la poetica neorealista felliniana, accordando la critica in lingua spagnola, catalana e inglese alla cronaca degli amanti in sottofondo. Sempre attratta dalle tendenze creative del mondo della moda, attualmente gestisce una boutique di abbigliamento fondata nel 1991 a Giulianova.

avatar for Eugenio BarzagliEugenio Barzagli

Studente di Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Perugia.

avatar for Fabio Massimo BertoloFabio Massimo Bertolo

Business Development e Senior Specialist della Casa d'aste Finarte.

avatar for Fethia MussaFethia Mussa

Vive in Italia dal 1991 dopo aver discusso a l’Université de Tunis I, la tesi di laurea in Animazione Culturale intitolata: «La fonction critique du rire dans Le nom de la rose de Umberto Eco» per la quale ha vinto una borsa di studio premio dal MAE nell’ambito della cooperazione italo-tunisina. Si iscrive all’Università per Stranieri di Perugia dove consegue la laurea triennale in Tecnica pubblicitaria discutendo una tesi in ambito della socio e psicolinguistica nel messaggio pubblicitario. Per un periodo di tre anni (1997-2000), in ambito professionale, ricopre la funzione di Istruttore Direttivo nei Beni Culturali presso il Comune di Assisi - Ufficio Giubileo creato dalla SIOI. Nello svolgimento di tale attività spiccano le sue conoscenze e peculiarità linguistiche (arabo, italiano e francese) grazie alle quali svolge importanti lavori di traduzione ed interpretariato. Nell’anno 2005 consegue il Diploma di traduttore e Interprete presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia. Nel 2011 consegue il Master di ricerca di II° Livello in “Lingua e Letteratura araba: specializzazione in Lingua e Civiltà araba” presso l’Université de la Manouba - Facoltà di Lettere, Arti e Scienze Umane - Tunisi specializzandosi nella letteratura del viaggio. Dal 1999 consolida la sua attività di traduttrice ed interprete freelance collaborando con agenzie di traduzione, aziende private ed istituzioni pubbliche in Italia e all’estero negli ambiti: culturale, giornalistico, diplomatico, editoriale, giudiziario, sanitario, militare, politico e aziendale. Dallo stesso anno è iscritta alla Camera di Commercio e all’Albo dei Periti ed Interpreti presso il Tribunale Penale e Civile di Perugia in qualità di Perito, Consulente Tecnico di Ufficio e Traduttrice giurata. Dal 2000 collabora con la SLEE di Perugia come professore a contratto delle lingue: arabo e francese, in qualità di tester per le certificazioni degli esami JFLT e in qualità di membro di commissione valutatrice per la selezione di docenti.
Per tredici anni (2001-2013) insegna come docente a contratto la Lingua e la cultura araba ad adulti presso il Centro Territoriale Permanente dell’Istruzione in Età Adulta - A. Volumnio. Dal 2004 insegna nelle Università come professore a contratto di Lingua e Civiltà araba e di Storia e Civiltà dei Paesi Islamici e dal 2008 insegna la Lingua araba alla Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia. Ha curato l’elaborazione di un primo I-book di Lingua araba (I° livello), di un secondo I-book di Lingua araba (II° livello) e di un corso E-Learning di Lingua araba (livello Intermedio), tutti in uso presso le FF.AA.

avatar for Filippo Andrea RossiFilippo Andrea Rossi

Filippo Andrea Rossi nasce a Terni nel 1995. Attualmente vive e studia a Perugia.

avatar for Fiorenzo TosoFiorenzo Toso

Fiorenzo Toso (Arenzano, 1962) vive tra la Liguria, dove risiede, e la Sardegna, dove è professore ordinario di Linguistica all’università di Sassari. Dialettologo, è specialista dell’area linguistica ligure, alla quale ha dedicato numerosi studi, con riferimento in particolare al contatto linguistico tra genovese e altri idiomi e alle varietà d’oltremare, alla storia linguistica e letteraria e a vari temi relativi al lessico: tra gli altri Il tabarchino. Strutture, evoluzione storica, aspetti sociolinguistici, Milano, Franco Angeli, 2004; Linguistica di aree laterali ed estreme. Contatto, interferenza, colonie linguistiche e «isole» culturali nel Mediterraneo occidentale, Recco, Le Mani, 2008; La letteratura ligure in genovese e nei dialetti locali. Profilo storico e antologia, Recco, Le Mani, 2009; Piccolo dizionario etimologico ligure, Lavagna, Zona, 2015. Si occupa anche di minoranze linguistiche in Italia e in Europa, con riferimento agli aspetti sociolinguistici e glottopolitici e alle tradizioni letterarie (Lingue d’Europa. La pluralità linguistica dei Paesi europei fra passato e presente, Milano, Baldini Castoldi Dalai Editore, 2006; Le minoranze linguistiche in Italia, Bologna, Il Mulino, 2008), di etimologia italiana (Parole e viaggio. Itinerari nel lessico italiano tra etimologia e storia, Cagliari, CUEC, 2015) e di metalinguaggio della linguistica. Libero docente di Filologia Italiana, collaboratore tra l’altro del Lessico Etimologico Italiano fondato da M. Pfister e dell’Atlante Linguistico del Mediterraneo, di La cultura italiana diretta da L. Cavalli Sforza (2009) e della Enciclopedia dell’italiano diretta da R. Simone (2010), dirige il progetto del Dizionario Etimologico Storico Genovese e Ligure. È anche traduttore dallo spagnolo e dal francese in italiano, dallo spagnolo e dall’italiano in genovese; in quest’ultima lingua è autore del volume di poesia E restan forme (2015).

avatar for Flavia BaldassarriFlavia Baldassarri

Una laurea in Lettere con indirizzo classico, un dottorato di ricerca in Filologia Romanza e Linguistica Generale all’Università di Perugia e un paio di Master sulla didattica della scrittura all’Università di Pisa. Un profilo da secchiona, apparentemente. In realtà ama e si occupa degli aspetti pragmatici della comunicazione. Dal 2003 insegna scrittura professionale all’Università di Perugia e scrittura creativa fuori dall’Università. Si occupa di comunicazione e di formazione sia in ambito universitario che fuori dall’accademia: pianificazione, organizzazione e gestione dei contenuti (dalla carte al web); gestione del lavoro in gruppo; psicologia della comunicazione. Per le esperienze professionali sia universitarie che extrauniversitarie ha sviluppato competenze nel settore dell’organizzazione e gestione di eventi. Ha pure scritto e condotto un programma per RAI International, che fortunatamente non è andato in onda in Italia, ma nel resto del mondo.

flavia.baldassarri@unipg.it

avatar for Francesca DaineseFrancesca Dainese

Francesca Dainese è dottoranda in cotutela presso l’Università di Verona e l’Université Sorbonne Nouvelle-Paris 3. Il suo lavoro di tesi è dedicato ad indagare il tema dell’identità nell’opera di Romain Gary, Georges Perec e Patrick Modiano. Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali e ha pubblicato diversi articoli, dedicati alla letteratura francese e francofona contemporanea. Membro dell’équipe THALIM e dell’Association Georges Perec, ha trascorso gran parte del suo lavoro di ricerca in Francia. All’Università di Verona è co-organizzatrice di un seminario sulle scritture del dopo-Shoah, di cui sta curando anche una raccolta di saggi di prossima pubblicazione, dal titolo Contourner le vide: écriture et judéité(s) après la Shoah.

avatar for Francesca TuscanoFrancesca Tuscano

Francesca Tuscano è nata il 7 settembre 1964. Laureata in Lingua e letteratura russa e in Italianistica, addottorata in Letterature Comparate, si occupa soprattutto di storia dei rapporti tra cultura russa e cultura italiana, sui quali ha scritto diversi saggi. Ha tradotto dal russo testi di B. Akunin, R. Jakobson, Ju. Lotman, V. Chlebnikov, M. Kuzmin, A. Blok, A. Achmatova, N. Kaplan, e saggi di letteratura critica su Pasolini e Leonardo da Vinci (quasi tutti ancora inediti in italiano). Ha pubblicato una monografia sulla Russia nella poesia pasoliniana (La Russia nella poesia di Pasolini, Book Time 2010). Ha pubblicato le raccolte di poesie M.Y.T.O. (Era Nuova 2003), alla quale sono seguite La notte di Margot (Hebenon-Mimesis 2007), Gli stagni di Mosca (La Vita Felice 2012) e Thalassa (Hebenon-Mimesis 2015). Ha scritto anche libretti d’opera e testi teatrali (tra i quali Come si usano gli articoli, pubblicato in I diritti dei bambini, Rubbettino 2005). Nel 2016, per il Mittelfest di Cividale del Friuli, è stata messa in scena l’opera lirica Menocchio su suo libretto (musica di Renato Miani).

avatar for Francesco DavoliFrancesco Davoli

Francesco Davoli è dottorando presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, con un progetto di edizione delle Rime (1529) di G. G. Trissino. Si è laureato in Lettere all’Università di Perugia con una tesi sul ms. 1405 della Biblioteca Angelica di Roma (contenente Rvf e Triumphi), da cui ha tratto un articolo edito in «Petrarchesca»; ha conseguito quindi la laurea magistrale in Filologia Moderna all’Università degli Studi di Padova con un lavoro di commento alle canzoni presenti nella raccolta trissiniana.

avatar for Franco BuffoniFranco Buffoni

Franco Buffoni (Gallarate, 3 marzo 1948) è un poeta, traduttore e accademico italiano.

avatar for Fulvio PezzarossaFulvio Pezzarossa

Docente di Sociologia della Letteratura presso l'Università di Bologna, Fulvio Pezzarossa è da tempo impegnato a studiare e accompagnare lo sviluppo dei testi di migrazione nel panorama letterario italiano. Oltre al convegno internazionale sui Vent'anni della scrittura di migrazione (CLUEB, 2011, con I. Rossini), si ricorda l'impegno come fondatore e direttore della rivista "Scritture Migranti", e l'ideazione del primo Laboratorio di scrittura interculturale, che da oltre un decennio si realizza all'interno del Dipertimento di Filologia Classica e Italianistica bolognese.

avatar for Gabriel Antunes Ferreira AlmeidaGabriel Antunes Ferreira Almeida

Gabriel Antunes Ferreira de Almeida è dottorando in filosofia all’Università degli Studi di Perugia. Suo progetto lavora con il pensatore Michel de Certeau e il problema dell’intersoggettività. Ha fatto la sua laurea magistrale nell’Istituto Universitario Sophia (FI) in Fondamenta e Prospettive per una Cultura dell’Unità con Specializzazione in Ontologia Trinitaria con il professore Piero Coda. Ha condotto la sua tesi sull’intersoggettività con enfasi nel problema dello “Straniero”.
Ha collaborato con il network United World Project e oggi collabora con il Dipartimento di Ontologia Trinitaria dell’Istituto Universitario Sophia.

avatar for Gabriele De VerisGabriele De Veris

Gabriele De Veris è nato a Genova e dal 1982 vive a Perugia. Dal 1985 lavora nelle Biblioteche Comunali di Perugia

avatar for Gabriella PaternoGabriella Paterno
Insegno attualmente Italiano nella Scuola Secondaria di I grado.
avatar for Gabriella PelloniGabriella Pelloni

Gabriella Pelloni è ricercatrice presso l’Università degli Studi di Verona. È stata titolare di assegni e borse di ricerca presso le università di Padova, Potsdam, Berlino e Gerusalemme. Si occupa di cultura e letteratura tedesca e austriaca del Novecento, di cultura ebraico-tedesca e di letteratura transculturale in lingua tedesca, alla cui analisi e divulgazione ha contribuito con articoli, edizioni critiche e monografie. In particolare è autrice di diversi contributi critici sull’opera di Friedrich Nietzsche, tra cui la monografia Genealogia della cultura. Costruzione poetica del sé nello Zarathustra di Nietzsche (Mimesis 2013) e le raccolte di saggi Pathos, Parodie, Kryptomnesie. Gedächtnis der Literatur n Nietzsches Also sprach Zarathustra(con Isolde Schiffermüller, Winter 2015) e Poetica in permanenza. Studi su Nietzsche (con Claus Zittel, ETS 2017). Recentemente ha curato, con Isolde Schiffermüller, l’edizione degli scritti inediti di Ingeborg Bachmann Male oscuro. Aufzeichnungen aus der Zeit der Krankheit (Suhrkamp 2017). È traduttrice di opere di autori contemporanei di lingua tedesca. È membro del Gruppo Internazionale di Ricerca su Nietzsche (INFG) e membro fondatore del gruppo di ricerca NuBE per lo studio della letteratura europea contemporanea.

avatar for Gabriella SerroneGabriella Serrone

Gabriella Serrone è Dottore di Ricerca in Linguistica francese ed è specializzata nel settore della fraseologia e della traduzione. Ha ricoperto il ruolo di Docente a contratto di Lingua francese presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale per gli anni accademici 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019. Inoltre, è giornalista pubblicista e collabora con testate giornalistiche on line. Ha tradotto per Macabor Editore La città dolente di Laure Gauthier (2018), kaspar di pietra (sempre di Laure Gauthier, di prossima pubblicazione) e L’infinito approssimarsi di Sylvie Fabre (2019), con prefazione di Fabio Scotto.

avatar for Gerhild FuchsGerhild Fuchs

Gerhild Fuchs è docente e ricercatrice di letteratura italiana e francese all’istituto di lingue romanze dell’università di Innsbruck. Ha pubblicato un libro su Baricco (Alessandro Bariccos Variationen der Postmoderne, Würzburg: Königs­hau­sen & Neumann 2003) e saggi anche su altri autori della letteratura italiana contemporanea (Celati, Cavazzoni, Benati, Malerba, Vassalli, Maraini), sulla letteratura francese e italiana del Settecento (Laclos, Diderot, Goldoni), sul poema cavalleresco italiano, sul film e sulla trasposizione cinematografica di opere letterarie (Pasolini, Bertolucci, Frears) nonché sulla canzone d’autore italiana (Pasolini; gli Almamegretta). Più recentemente ha pubblicato una monografia sulle concezioni spaziali nella narrativa italiana contemporanea sull’esempio della pianura padana (Von Spaziersehern, Erinnerungsflaneuren und pikaresken Wanderern: Literarische Topographien der Poebene bei Celati, Cavazzoni, Benati und anderen, Heidelberg: Winter 2014). Dal 2015 è direttrice dell’Archiv für Textmusikforschung (archivio per le ricerche sulle combinazioni tra testo e musica nei paesi di lingue romanze; cf. https://www.uibk.ac.at/romanistik/institut/textmusik-in-der-romania/).

 

 

avatar for Giacomo BucciGiacomo Bucci

Il mio nome è Giacomo Bucci, classe 1991.
Sono sempre stato interessato al mondo delle lingue e, in seguito ai miei studi universitari, della linguistica e della filologia. Parlo correntemente inglese e tedesco, ma ho in mente di studiarne ancora molte altre (l’olandese e il russo, per cominciare).
Vivo attualmente nella piccola frazione di San Leo Bastia, 500 anime, dove gestisco alcune attività commerciali insieme alla mia famiglia, ma nell’orizzonte dei miei progetti futuri si staglia un master in Linguistica Comparata Indoeuropea.

avatar for Giacomo PulsoniGiacomo Pulsoni

Giacomo Pulsoni è stato il primo webmaster di Insula europea, prima di dedicarsi all'alta cucina in Francia.

avatar for Gian Luca GrassigliGian Luca Grassigli

Gian Luca Grassigli insegna Archelogia classica presso l'Università degli Studi di Perugia.

avatar for Gianfranco CrupiGianfranco Crupi

Gianfranco Crupi è professore associato di Biblioteconomia presso l’Università di Roma “La Sapienza”. I suoi interessi scientifici spaziano dalla bibliografia repertoriale alla biblioteconomia teorica e applicata, dalla storia delle biblioteche alla storia del libro. In particolare, ha studiato la storia della fondazione novecentesca della «Federazione italiana delle biblioteche circolanti cattoliche» e dei canoni bibliografici cattolici; si è occupatodelle metodologie della ricerca bibliografica e dell’organizzazione tassonomica dell’universo documentario nella bibliografia repertoriale, anche in relazione a specifici contesti applicativi. Ha, inoltre, maturato interessi di studio relativi alla progettazione e gestione di collezioni e biblioteche digitali, con particolare riferimento alle problematiche relative alla codifica digitale dei testi letterari e alla sintassi e alla semantica che regolano i processi di rappresentazione formale del testo. Da alcuni anni studia la storia dei “libri animati”, antichi e moderni, su cui ha organizzato una esposizione bibliografica a Roma e a Torino.

avatar for Giorgio De MarchisGiorgio De Marchis

Giorgio de Marchis è docente di Letterature portoghese e brasiliana presso il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università Roma Tre. Nell’ambito delle sue ricerche, si è occupato prevalentemente di letteratura portoghese e lusofona del XIX e XX secolo. Ha tradotto autori angolani, brasiliani, mozambicani e portoghesi.

avatar for Giovanna CoviGiovanna Covi

Giovanna Covi, docente di Letterature Angloamericane e Studi di genere all’Università di Trento, è impegnata a nutrire il dialogo tra accademia e movimenti sociali e a colmare il divario tra teoria e pratica. Ha principalmente concentrato la propria ricerca sulla poesia statunitense e su opere scritte da donne che appartengono alla diaspora africana in USA e Caraibi. È responsabile per l’Unità di Trento del Progetto UnIRE-Università in rete contro la violenza di genere, ed è stata componente della Commissione nazionale per la selezione della miglior tesi di magistrale e dottorato sull’implementazione della Convenzione di Istanbul. Tra le sue più recenti pubblicazioni, saggi su Michelle Cliff, Jamaica Kincaid, Una Marson, e Toni Morrison.

avatar for Giovanni PizzaGiovanni Pizza

Giovanni Pizza è professore associato di Antropologia culturale e medica all’Università di Perugia, dove dirige la Scuola di specializzazione in Beni demoetnoantropologici e la Rivista “AM” della Società italiana di antropologia medica (SIAM). Ha curato i seguenti volumi monografici: con H. Johannessen, Embodiment and the State. Health, Biopolitics and the Intimate Life of State Powers (“AM. Rivista della SIAM ” 2009), con A. F. Ravenda, Presenze internazionali. Prospettive etnografiche sulla dimensione fisico-politca delle migrazioni in Italia (“AM. Rivista della SIAM” 2012) ed Esperienza dell’attesa e retoriche del tempo. L’impegno dell’antropologia nel campo sanitario (“Antropologia Pubblica” 2016). È Autore di numerose pubblicazioni tra cui i libri L’antropologia di Gramsci. Corpo, natura mutazione (Carocci editore, Roma 2020), Antropologia medica. Saperi, pratiche e politiche del corpo (Carocci editore, Roma 17 a rist. 2019), Il tarantismo oggi. Antropologia, politica, cultura (Carocci editore, Roma 4a rist. 2017), La vergine e il ragno. Etnografia della possessione europea (Quaderni di Rivista Abruzzese, Lanciano 2 a rist. 2014).

avatar for Giovanni RotirotiGiovanni Rotiroti

Giovanni Rotiroti è psicanalista. Insegna Lingua e letteratura rumena presso l'Università di Napoli “L'Orientale”. Ha pubblicato vari saggi e traduzioni su autori romeni o di origine rumena tra i quali Ionesco, Urmuz, Dan Botta, Mircea Eliade, Gherasim Luca, Tristan Tzara e Paul Celan.

avatar for Giulia AmbrosiGiulia Ambrosi

Giulia Ambrosi si è laureata con lode in Lingue, Letterature e Culture Moderne presso l’Università degli Studi di Padova nel 2014, discutendo una tesi sulla sintassi dei pronomi clitici in romeno antico. Nel 2015 ha curato il volume Potere e immaginario politico in Europa. Radici storiche, modelli antropologici, rappresentazioni letterarie [«Transylvanian Review» XXIV, Supplement No. 2, 2015, edited by Sorin Șipoș, Dan Octavian Cepraga, Giulia Ambrosi – Romanian Academy, Center for Transylvanian Studies]. È autrice inoltre dell’articolo La legge Tobler-Mussafia in italiano e romeno: un confronto, apparso in «Romània orientale» XXIX, 2016. Collabora con la rivista interculturale bilingue Orizzonti culturali italo-romeni / Orizonturi culturale italo-române e con Insula Europea.

Ha partecipato, nel 2015 e nel 2016, ai workshop sulla traduzione letteraria dal romeno all’italiano promossi dall’Istituto di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, con interventi riguardanti la sua traduzione del romanzo Exuvii di Simona Popescu. Attualmente prosegue gli studi magistrali in Linguistica presso l’Università di Padova, privilegiando campi d’indagine quali la linguistica acquisizionale, la psicolinguistica, i disturbi del linguaggio e dell’apprendimento del codice scritto.

avatar for Giulia BortolamiGiulia Bortolami

Giulia Bortolami si è laureata in Lingua e traduzione portoghese e brasiliana presso l'Università "La Sapienza" di Roma.

avatar for Giulia FalistoccoGiulia Falistocco

Giulia Falistocco è dottoranda presso l’Università degli studi di Perugia. Si occupa di romanzo storico italiano, con particolare attenzione all’opera di Vincenzo Consolo, Elsa Morante e Tomasi di Lampedusa, e di serialità televisiva. Ha pubblicato articoli usciti in rivista e in volume; ha inoltre partecipato a convegni internazionali. Dal 2016 è redattrice de La Letteratura e noi.

avatar for Giulia FrittelliGiulia Frittelli

Giulia Frittelli è nata il 29 febbraio 1988. Ha conseguito la laurea magistrale in Italianistica presso l’Università degli studi di Perugia. Ha conseguito il diploma in Archivistica, diplomatica e paleografia presso l’Archivio di Stato di Perugia. È stata tutor nell'insegnamento di Letteratura Italiana per il corso di laurea in Lettere presso  la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Perugia.Ha conseguito la qualifica professionale in Catalogazione Bibliografica Digitale presso la Regione Umbria. Si è occupata dello studio, dell’inventariazione e della trascrizione del Fondo Medievale “Gardone” presso l’Archivio di Stato di Perugia. Ha collaborato come archivista e catalogatrice con la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell'Umbria e con la Biblioteca "L. Jacobilli" del Seminario Vescovile di Foligno, come bibliotecaria. Si è occupata di comunicazione e giornalismo ambientale per l’associazione “MenteGlocale” e attualmente gestisce la Biblioteca dell’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale dell’Umbria e lavora come Educatrice presso alcune Scuole Primarie dell’Umbria.

avatar for Giulia PeruginiGiulia Perugini

Studiosa delle esperienze artistiche e delle teorie critiche del secondo Novecento, Giulia Perugini (San Severino Marche, 1991) analizza i fenomeni legati alla pedagogia sperimentale, alle realtà e alle attività educative che disegnano il nuovo panorama extrascolastico. Storica e critica d’arte, scrive per diverse testate del settore. Interessata in particolare al rapporto che intercorre tra arte, società e nuove tecnologie rapportate ai campi dell’educazione, dal 2016 è cultrice di materia in Pedagogia e Didattica dell’Arte, Fenomenologia dell’Immagine e Semiologia dei Sistemi Espositivi all’Accademia di Belle Arti di Macerata.

avatar for Giulia RandazzoGiulia Randazzo

 Inizia la sua formazione teatrale come attrice. Nel 2006 si cimenta nella sua prima regia, vincendo a vent’anni i premi della critica e del pubblico alle selezioni macroregionali del Festival Internazionale di Regia Teatrale “Fantasio Piccoli” con uno studio sul Don Giovanni di Molière. Sceglie di specializzarsi nel campo della pedagogia teatrale e della formazione attoriale. Ne approfondisce le potenzialità attraverso attività di studio e di ricerca [research program on theatre anthropology and actor training] in Francia (Université de Rouen), Germania (Institut für Theaterwissenschaft – FU Berlin), Regno Unito (Faculty of Education-Univ. of Cambridge), conseguendo il titolo di PhD - Doctor Europæus con un progetto di ricerca sull'antropologia pedagogica del teatro. Tra i suoi ultimi allestimenti: “Woman in Red”, intervento urbano per La Notte dell’Opera 2019 #rossodesiderio (Macerata Opera Festival); “Separazioni di Sera”, presso la fondazione Filiberto e Bianca Menna; "La Sonata a Kreutzer" per Calatafimi Segesta Festival-Dionisiache; "Menzogne e sortilegi", opera aperta in dialogo con Elsa Morante, per Contemporaneo Sensibile (MDA & Museo d'Arte Contemporanea della Sicilia); "E io sarò una donna che sorride", frammenti di vita e di poesia della scrittrice Sylvia Plath per Spazio Macro - Roma Capitale; "Nessuna nuova…" per il XIX Festival Internazionale del Teatro Urbano di Roma; "Essere Elettra", con il sostegno della Fondazione Piccolomini, rappresentato anche in occasione del Premio Parodos-Tindari Festival; "Guardami", da "Il Bell’Indifferente" di Jean Cocteau; "Τρωάδες. Le donne troiane", vincitore del premio della critica alla rassegna Mitincanti (Teatro Politeama Garibaldi, Palermo). Nell’estate 2019 prende parte alla Biennale College-Teatro con il maestro Susie Dee nell’ambito del programma del 47. Festival Internazionale del Teatro – Biennale di Venezia 2019.

avatar for Giulio PantaleiGiulio Pantalei

Nato a Roma e laureatosi in Italianistica all’Università di Roma Tre con una tesi su P. P. Pasolini, Giulio Carlo Pantalei è oggi dottorando in Lettere nella stessa Università e Visiting PhD presso la University of Cambridge. Cantautore e musicista, oltre che ricercatore, è fondatore della band “Panta” e ha collaborato con artisti nazionali e internazionali tra cui Paolo e Carlo Verdone, Calexico + Iron & Wine, David Lynch Foundation, Capovilla, Canali e l’ong ONE di Bono Vox. La sua tesi, svolta tra Roma e Oxford, riguardo il rapporto tra la Letteratura Italiana e la musica angloamericana è stata pubblicata nel 2016 da Arcana col titolo di Poesia in forma di Rock, oggi alla seconda edizione.

avatar for Giuseppe AppellaGiuseppe Appella

Giuseppe Appella è uno storico e critico d'arte.

avatar for Giuseppe NotoGiuseppe Noto

Giuseppe Noto insegna Filologia romanza, Letteratura teatrale del Medioevo romanzo e Didattica della lingua italiana presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino. È stato il primo direttore del Centro interateneo per la formazione degli Insegnanti della scuola secondaria del Piemonte. Componente del Giscel (Gruppo di Intervento e Studio nel Campo dell’Educazione linguistica) Piemonte, è presidente della SIFR (Società Italiana di Filologia Romanza)-Scuola e assesseur del Conseil dell’AIEO (Association Internationale d’Études Occitanes). Si occupa di letteratura medievale in lingua d’oc, d’oïl e del . È cultore di fumetti (Tex) e di romanzi gialli (Simenon, Camilleri e Manzini). Nel (poco) tempo libero canta e recita. Forse ricomincerà a ballare il tango.

avatar for Giusi Alessandra FalcoGiusi Alessandra Falco

Giusi Alessandra Falco si occupa di letteratura francese dell’extrême contemporain all’interno del Groupe de Recherche sur l’extrême contemporain (GREC). È autrice di saggi su Vincent Ravalec, Tanguy Viel, Michel Houellebecq, Pierre Bergounioux e Annie Ernaux.

avatar for Grazia MarchianòGrazia Marchianò

Grazia Marchianò, filosofo, orientalista, già professore ordinario di Estetica  all’Università di Siena-Arezzo, responsabile del Fondo Scritti Elémire Zolla e curatrice dell’Opera omnia dello scrittore presso l’editore Marsilio (Venezia).

avatar for Gregory ContiGregory Conti

Gregory Conti, born and raised in Pittsburgh he has been living in Perugia since 1985. His translations include works by Rosetta Loy, Sebastiano Vassalli, Emilio Lussu, Paolo Rumiz and Elisa Biagini.

avatar for Guido Alberto BonominiGuido Alberto Bonomini

Guido Alberto Bonomini, è nato a Roma e insegna  Lingua e Letteratura italiana presso l’ Universidade Federal Fluminense (UFF) di Niterói, Rio de Janeiro, dal 2002. Proviene dalla Sapienza di Roma, dove ha seguito i corsi di filologia romanza col prof. R. Antonelli ma si è poi laureato in Letteratura Brasiliana con la Prof. Luciana Stegagno Picchio. Ha un Master in linguistica applicata ottenuto presso l’Universidade Federal do Rio de Janeiro (UFRJ) e un dottorato in Letterature Comparate della Universidade Federal Fluminense (UFF). Si occupa prevalentemente di studi storici linguistici e teoria della traduzione.

avatar for Ignazio ViscoIgnazio Visco

Dal novembre 2011 è Governatore della Banca d’Italia, istituzione nella quale è entrato nel 1972.

Dal 1997 al 2002 è stato Capo economista e Direttore del Dipartimento economico dell’OCSE a Parigi.

Laureatosi all’Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’, ha proseguito gli studi presso la University of Pennsylvania, conseguendo un Master of Arts e un Ph.D. in Economics. E' stato docente di Econometria e di Politica economica all’Università ‘La Sapienza’ di Roma.

E' autore di numerose pubblicazioni, da ultimo Anni difficili, Il Mulino, 2018.

avatar for Ilaria de SetaIlaria de Seta

Ilaria de Seta si è formata all’Università di Napoli Federico II, è stata borsista all’Istituto Italiano per gli Studi Storici e ha perfezionato gli studi all’University College Cork. Attualmente insegna Lingua e Letteratura italiana all’Université de Liège ed è Research Fellow alla Katholieke Universteit Leuven. Le sue ricerche vertono sulla rappresentazione dello spazio nella narrativa otto-novecenetesca – con pubblicazioni su Manzoni, Nievo, De Roberto, Pirandello, Tozzi, Svevo e Tomasi di Lampedusa – e sulla parabola intellettuale di Borgese a cui ha recentemente dedicato la monografia American Citizen. G.A. Borgese tra Berkeley e Chicago (1931-52), Donzelli, 2016.

avatar for Ilaria DinaleIlaria Dinale

Ilaria Dinale si è laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” con una tesi dal titolo “Scritture poetiche e narrative nei social network. Panorami italiani”. Presso il medesimo ateneo attualmente frequenta il corso di laurea magistrale in Linguistica.

avatar for Ilaria PerniciIlaria Pernici

Ilaria Pernici, classe '89, nasce a Firenze, vive a Sansepolcro, studia a Perugia. Sceglie di dedicare a William Shakespeare e Neil Gaiman le sue due tesi di laurea, per poi dedicarsi al Rinascimento Inglese durante il Dottorato di Ricerca quando scrive sul mitologico epillio Scillaes Metamorphosis di Thomas Lodge. Si interessa di fumetti, musica, arte, parole.

avatar for Ilaria TamburroIlaria Tamburro

Ilaria Tamburro, storicae critico d’arte indipendente. Laureata in Storia e Critica dell’Arte Contemporanea presso l’Università degli Studi di Salerno, si è poi specializzata in Storia dell’Arte Contemporanea presso la Scuola di Specializzazione dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Assegnista di due borse di ricerca presso il DISPAC (Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale) dell’Università degli Studi di Salerno. Ha collaborato, come consulente esterno, con la Soprintendenza ai Beni Culturali di Salerno ed Avellino e con la Fondazione Filiberto Menna – Centro Studi di Arte Contemporanea di Salerno.Scrive regolarmente per diverse riviste del settore dell’arte.

avatar for Inma Otero VarelaInma Otero Varela

Inma Otero Varela (Carral, 1976) è attualmente professoressa di Lingua e letteratura galega nelle scuole superiori. È stata lettrice di galego nell’Università “La Sapienza” di Roma dal 2003 al 2008. Collabora come critico letterario in “Grial” e “Novas do Eixo Atlántico*. Ha pubblicato studi sulla narrativa galega in svariati volumi e riviste scientifiche (“Critica del Testo”, “Anuario de Estudos Literarios Galegos”, “Boletín Galego de Literatura).

avatar for Isabella TomassettiIsabella Tomassetti

Isabella Tomassetti è docente di Letteratura Spagnola all’Università di Roma “La Sapienza”. Si è formata presso lo stesso Ateneo conseguendo il dottorato di ricerca in Filologia romanza con una tesi sul villancico cortese per la quale ha ottenuto, nel 2002, il “Premio Internacional de Investigación Juan Alfonso de Baena”. È specialista in poesia castigliana dei secoli XV e XVI, ambito sul quale verte la maggior parte della sua produzione scientifica. Fra le sue principali pubblicazioni si segnalano “Mil cosas tiene el amor”. El villancico cortés entre Edad Media y Renacimiento (Kassel, Reichenberger, 2008) e “Cantaré según veredes”. Intertextualidad y construcción poética en el siglo XV (Madrid-Frankfurt, Iberoamericana-Vervuert, 2017). Si è dedicata anche ad autori contemporanei come Miguel de Unamuno e María Zambrano e, più recentemente, ad Antonio Colinas, del quale sta preparando la traduzione di un’antologia di poesie.

avatar for José Manuel Lucía MegíasJosé Manuel Lucía Megías

Nacido en 1967 en Ibiza, es catedrático de Filología Románica de la Universidad Complutense de Madrid, coordinador académico del Centro de Estudios Cervantinos (desde el año 1999 hasta el 2014) y vicedecano de Biblioteca, Cultura y Relaciones Institucionales de la Facultad de Filología de la UCM. Además, dirige la plataforma literaria Escritores complutenses 2.0 y la Semana complutense de las Letras de la Universidad Complutense de Madrid (desde el año 2010). Como Filólogo Románico, se ha especializado en libros de caballerías, crítica textual, humanidades digitales y en iconografía del Quijote, siendo el director del Banco de imágenes del Quijote: 1605-1915. En la actualidad es presidente de honor de la Asociación de Cervantistas,Vicepresidente de la Asociación Hispánica de Literatura Medieval y Secretario de la Asociación de Amigos de José Luis Sampedro. En abril de 2017 ha sido nombrado Director de la Red de Ciudades Cervantinas, de la que es el promotor .

Como escritor, José Manuel Lucía Megías ha publicado los siguientes libros de poesía: Libro de horas, Prometeo condenado, Acróstico, Canciones y otros vasos de whisky, Cuaderno de bitácora, Trento, Tríptico, Y se llamaban Mahmud y Ayaz y Los últimos días de Trotski, además de diversos poemas en antologías y revistas. En el año 2017 ha publicado: El único silencio. Poesía reunida (1997-2018). Es también traductor y ha mantenido una columna semanal en el Diario de Alcalá: El cuaderno rojo. Ha sido director, junto con Francisco Peña, del Ciclo Poesía en el corral, un ciclo de espectáculos poéticos en el Corral de Comedias de Alcalá.

Lucía Megías ha sido comisario de una docena de exposiciones; cuatro de ellas en la Biblioteca Nacional de España: Amadís de Gaula (1508): quinientos años de libros de caballerías, del 9 de octubre de 2008 al 15 de enero de 2009, BNE: trescientos años haciendo historia, del 13 de diciembre de 2011 y del 15 de abril de 2012, “Coleccionismo cervantino en la BNE: del Dr. Thebussem al fondo Sedó, del 6 de febrero al 3 de mayo de 2015 y “Miguel de Cervantes: de la vida al mito” (1616-2016)”,del 4 de marzo al 29 de mayo de 2016, la exposición más visitada de todas las que se han programado en la Biblioteca Nacional de España.

En el año 2016, ha ingresado en la Orden Civil de Alfonso X El Sabio con la categoría de Encomienda por su labor de difusión de la vida y la obra cervantina. El acto de entrega de la medalla se realizó en el Auditorio Nacional de Madrid el 5 de abril de 2017.

avatar for Kei AmanoKei Amano

Kei Amano (italomaniakyoto@hotmail.com) è professore di italianistica presso l'Università di Kyoto. Fa parte dell'Associazione di Studi Italiani in Giappone, di cui è stato presidente dal 2010 al 2014, ed è redattore della rivista Studi Italici. Si occupa di letteratura italiana del '500, e ha tradotto e commentato il Cortegiano di Baldassar Castiglione, gli Asolani di Pietro Bembo, le Vite di Vespasiano Bisticci, e alcune opere minori di Niccolò Machiavelli.

avatar for Laura D'AngeloLaura D'Angelo

Laureata in Filologia classica, ha conseguito un Dottorato di ricerca in Studi Umanistici.

Grande appassionata di letteratura e filologia, ha condotto numerosi studi su Gabriele D’Annunzio e ha partecipato a convegni internazionali con interventi in lingua italiana e inglese. Interessata da sempre alla scrittura scientifica e a quella poetica, ha ricevuto riconoscimenti in diversi concorsi letterari di livello internazionale. Ha pubblicato tra l’altro L’Isottèo di Gabriele D’Annunzio e la poetica della modernità, nel volume collettaneo Un’operosa stagione. Studi offerti a Gianni Oliva, Carabba, Lanciano, 2018.

avatar for Laura ManieroLaura Maniero

Laura Maniero È traduttrice (EN>IT) e docente di lingua e cultura inglese e di italiano L2. A luglio 2010 consegue la Laurea Specialistica in Lingue e Letterature Straniere, Università Ca’ Foscari di Venezia, ottenendo il massimo dei voti e la Lode. Nel 2015 ottiene il Master in Traduzione di testi postcoloniali in lingua inglese, Università di Pisa. Ha tradotto una selezione di poesie postcoloniali e canzoni in lingua inglese e scozzese degli autori Roger Lucey (Sudafrica) e Gerda Stevenson (Scozia) in occasione di Poetry Vicenza 2016, festival di poesia contemporanea e musica, e Incroci di Civiltà 2016, Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha poi tradotto alcuni testi di Sandeep Parmar, James Byrne, Steven Fowler, Brian Johnstone per Poetry Vicenza 2018. Alcune sue traduzioni sono state pubblicate nei testo “Poetry Vicenza, rassegna di poesia contemporanea e musica”, a cura di Marco Fazzini, Diagosfera, Edizioni ETS, 2016 e 2018, e sulle riviste letterarie online L’Ombra delle Parole, Patria Letteratura, El Ghibli, Insula Europea. Nel 2017 viene selezionata per una translation residency a Cove Park, Scozia, finanziata da Creative Scotland e Publishing Scotland. Nel 2018 pubblica la sua traduzione integrale in italiano della prima raccolta di poesie dell’autrice scozzese Gerda Stevenson, If This Were Real, Smokestack Books, 2013, Se questo fosse vero, Edizioni Ensemble, Roma, 2018. Nel 2019 vince la prestigiosa borsa di studio Edwin Morgan Translation Fellowship che seleziona soltanto due traduttori a livello internazionale dando loro la possibilità di frequentare in un ricchissimo contesto multiculturale, corsi di Letteratura Moderna, Contemporanea e Scozzese, SUISS, Università di Edimburgo. Sta ora lavorando alla traduzione di Quines: Poems in Tribute to Women of Scotland, Gerda Stevenson, Luath Press, 2018 che verrà pubblicata nell’autunno 2020 da Edizioni Ensemble, Roma.

avatar for Laura NovatiLaura Novati

Laura Novati è nata a Brescia. Ha insegnato  italiano e latino nei licei e in seguito è stata consulente ed editor per diverse case editrici (Marietti, 1983-1987, Rizzoli Libri-Saggistica straniera, 1990-1994, Domus 1996-1998, Libri Scheiwiller, 2000-2005 e per l’Ufficio studi dell’Aie – Associazione Italiana Editori, 1990-2012). Ha pubblicato saggi e articoli su diverse testate (Panorama, Espresso, Millelibri, Giornale della libreria, Corriere della sera, Bresciaoggi ecc.). Ha diretto l’area umanistica del volume di Aggiornamento dell’Enciclopedia Europea Garzanti e ha curato la revisione della sezione di germanistica del Dizionario Bompiani degli autori e delle opere (3° ed.). Ha pubblicato il volume Centoromanzi dell’Ottocento, Rizzoli 1992 e tradotto diverse opere, specialmente dal tedesco: I. Kant, Il sentimento del bello e del sublime; J. K. Lavater, La fisiognomica; H. Hesse Pellegrinaggio in Oriente, Ore nell’orto, Taedium vitae, Tre storie della vita di Knulp; T. Buddensieg, L’Italia di Nietzsche. Dal 2000, dopo la scomparsa dell’editore Vanni Scheiwiller (1934-1999), ha contribuito alla sistemazione dell’Archivio Scheiwiller presso il Centro Apice di Milano e pubblicato Giovanni e Vanni Scheiwiller editori. Catalogo storico-1925-1999, 2013. Per Claudiana è uscito nel 2016 Leopardi e la Bibbia.

avatar for Laura RinaldiLaura Rinaldi

Laura Rinaldi ha conseguito il titolo magistrale all’Università di Perugia con una tesi sul postmoderno tra Stati Uniti e Italia. Ha poi continuato a partecipare a convegni e studi focalizzando il suo interesse sull’estremo contemporaneo. Attualmente è dottoranda presso l’Università di Nanterre ( Paris X) in cotutela con l’Università di Torino, e lavora sulla narrativa italiana contemporanea.

avatar for Leontyna BratankovaLeontyna Bratankova

Ha conseguito la laurea specialistica presso l'Università degli Studi di Perugia, con una tesi in Linguistica informatica.
I suoi principali interessi di ricerca riguardano la Linguistica dei corpora e le sue applicazioni nel campo della didattica e della traduzione.
Partecipazione a convegni: KorpLing 2011, Università Carlo di Praga (Repubblica Ceca), 22-24 settembre 2011.
Titolo della relazione: Italský iterativní prefix ri- a jeho české protějšky (Il prefisso iterativo italiano ri- e i suoi equivalenti cechi).

avatar for Livorni ErnestoLivorni Ernesto

Ernesto Livorni è nato a Pescara il 27 marzo 1959. Laureatosi nel 1982 in Lettere e Filosofia (indirizzo in Lettere Moderne) presso l’Università di Urbino (110/110 *summa cum laude*) con una tesi su *Cesare Pavese traduttore di “Moby Dick*”, ha quindi conseguito il Ph. D. nel 1990 in Letteratura Comparata presso la Università del Connecticut con una dissertazione dal titolo *Dantesque Iconoclasts: Pound, T. S. Eliot, Ungaretti, Montale*. Dal 1988 al 2000 ha insegnato Letteratura Italiana nel Dipartimento di Italianistica della Yale University; nell’anno accademico 1999-200 è stato professore in visita a Barnard College e Columbia University. Dal 2000 insegna Letteratura Italiana moderna e contemporanea nel programma di Italianistica dell’Università del Wisconsin a Madison e dal 2017 è Direttore del Dipartimento di Letterature Comparate. Dal 1988 è direttore della rivista *L’ANELLO che non tiene: Journal of Modern Italian Literature*, da lui stesso fondata; dal 1997 al 2000 è stato anche co-direttore di *YIP: Yale Italian Poetry*.
L’attività critica di Livorni, pur privilegiando lo scandaglio appassionato della modernità, non rinuncia alla circumnavigazione dei classici: la sua attività saggistica, apparsa in lingua italiana ed in lingua inglese, comprende articoli su Dante e sul dantismo modernista, sulla poesia e sulla narrativa italiane del Novecento (Giovanni Papini, Gabriele D’Annunzio, Filippo Tommaso Marinetti, Clemente Rebora, Giuseppe Ungaretti, Salvatore Quasimodo, Eugenio Montale, Mario Luzi, David Maria Turoldo, Nanni Balestrini, Antonio Tabucchi, Erri De Luca, Paolo Volponi),
ma anche sulla poesia e sulla narrativa in lingua inglese (James Joyce, John Fante, Ezra Pound, T. S. Eliot). Ha pubblicato il volume di critica
letteraria *Avanguardia e tradizione: Ezra Pound e Giuseppe Ungaretti* (Firenze: Le Lettere, 1998). Presso la stessa casa editrice è di prossima
pubblicazione *T. S. Eliot, Montale e la modernità dantesca*. Ha anche tradotto e curato un libro di poesie di Ted Hughes, *Cave Birds. Un dramma
alchemico della caverna* (Milano: Arnoldo Mondadori Editore, 2001). Sta lavorando con Jason Laine alla traduzione di poesie e saggi di Giovanni
Pascoli sull’emigrazione e sul problema della cultura degli emigranti.
Ernesto Livorni è anche poeta. Dopo il primo volume di poesie, *Prospettiche illusioni (1977-1983)* (Pescara: Tracce, 1987), egli ha pubblicato *Nel
libro che ti diedi. Sonetti (1985-1986)* (Udine: Campanotto, 1998) e *L’America dei Padri* (1985-1987) (Lecce: Piero Manni Editore, 2005; vincitore del
Premio Internazionale Città di Penne, sezione Poesia, 2005; traduzione in lingua inglese ad opera di Jason Laine: The Fathers’ America, New York:
Bordighera Press, 2016). Ha completato la raccolta *Onora il Padre e la Madre* (1977-2010 Passignano sul Trasimeno (Perugia): Aguaplano Editore –
Officina del Libro, 2015) che raccoglie le precedenti raccolte ed una quarta inedita e di cui è di prossima pubblicazione un’ampia antologia in
lingua romena. Suoi componimenti sono apparsi su riviste in Italia (*Tracce*, *Anfione – Zeto*, *Frontiera*, *Quaderno*, *Steve*, *Pandere*) e negli
Stati Uniti (*Forum Italicum*, *Polytext*, *Antigones*) e nell’antologia *Poesaggio: Poeti italiani d’America* (a cura di Peter Carravetta e Paolo Valesio, Quinto di Treviso: Pagus Edizioni, 1993) e *Poets of the Italian Diaspora: A Bilingual Anthology* (a cura di Luigi Bonaffini e Joseph Perricone, New York: Fordham University Press, 2014). Ha ricevuto il secondo premio per la poesia inedita alla *XXIX Edizione del Premio nazionale di Poesia 1996 “Il Borgognoni” – Città di Pistoia*. Come narratore, ha ricevuto il primo premio alla I Edizione del Premio nazionale “Parco Maiella” – Abbateggio (PE) con il racconto “L’Asino e la Croce” ed alla II Edizione con *L’America dei Padri*.

avatar for Lorena Paz LopezLorena Paz Lopez

BA, Spanish Language and Literature, University of Santiago de Compostela; MA, Literary Theory and Comparative Literature, University of Santiago de Compostela. PhD student of the program Latin American, Iberian and Latino Cultures at The Graduate Center (CUNY). Main interests: Exile; Translation Studies; Contemporary Peninsular Literature; Galician Studies; Transatlantic Studies; Women's Studies.

avatar for Lorenzo AmatoLorenzo Amato

Lorenzo Amato è professore di Letteratura italiana presso l'Università di Tokyo

avatar for Lorenzo CalafioreLorenzo Calafiore
Lorenzo Calafiore (1994). Laureato in Lettere Classiche, è iscritto al corso di laurea magistrale in Civiltà Classiche dell’Università di Perugia. Si occupa prevalentemente di Letteratura greca e del dio Dioniso, ma si interessa anche di storia e storia dell’arte. Appassionato di tennis e politica.
avatar for Lorenzo SalamoneLorenzo Salamone

Lorenzo Salamone si è laureato in Filologia Moderna presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

avatar for Lorenzo TomasinLorenzo Tomasin

Lorenzo Tomasin (Venezia, 1975) è dal 2012 professore di Storia della lingua italiana, e dal 2014 di Filologia romanza all’Università di Losanna. In precedenza ha insegnato o ha svolto attività di ricerca all’Università « Ca’ Foscari » di Venezia (di cui è stato prorettore), all’Università « L. Bocconi » di Milano e alla Scuola Normale Superiore di Pisa, dove si è anche formato (PhD, 2002).

È stato Visiting professor o Visiting scholar in diverse università europee (tra le altre Berlino-Freie, Varsavia, Norimberga, Tubinga) e americane (UC-Los Angeles, Indiana University-Bloomington, Upenn-Philadelphia), e ha ricevuto una Venia legendi in Romanische Philologie all’Università di Saarbrücken.

Si occupa di temi posti tra storia linguistica e storia letteraria, di linguistica italiana e romanza, di problemi e metodi della filologia romanza. Autore di un centinaio di articoli scientifici e una decina di volumi, condirige una Storia dell’italiano scritto pubblicata da Carocci, di cui sono usciti finora tre volumi (2014).

Contributore regolare delle pagine letterarie del Sole-24ore e del Corriere del Ticino, è esperto per la letteratura in lingua italiana della Pro Helvetia Stiftung (Zurigo) e membro della Giuria dei Letterati del Premio Campiello Letteratura.

avatar for Luca RivaliLuca Rivali

Luca Rivali (Brescia 1982), si è laureato presso la sede di Brescia dell’Università Cattolica (2004) e ha conseguito poi la laurea magistrale presso l’Università degli Studi di Udine (2006). Sempre a Udine ha conseguito anche il dottorato di ricerca (2010). È stato chercheur visiteur presso l’Université Catholique de Louvain (Louvain-la-Neuve, Belgio) e poi docente a contratto di Discipline del Libro (Bibliografia) presso la sede di Brescia dell’Università Cattolica. È membro del Direttivo del Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca (CRELEB) e segretario scientifico del Master di II livello in Professione editoria dell’Università Cattolica. Collabora con la Custodia di Terra Santa per la realizzazione del catalogo degli incunaboli e delle cinquecentine delle biblioteche francescane di Gerusalemme. È stato assegnista di ricerca presso l’Università Cattolica e collaboratore del Consortium of European Research Libraries (CERL) per la realizzazione del progetto MaterialEvidence in Incunabula (MEI), database relativo alla registrazione dei segni di provenienza sugli incunaboli. Borsista dell’Istituto italiano per gli studi storici di Napoli per gli a.a. 2013/2014 e 2014/2015, ha tenuto corsi presso la scuola di alta formazione dell’Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario di Roma e presso la Fondazione per la Conservazione e il Restauro dei Beni Librari di Spoleto. È attualmente ricercatore presso la sede di Milano dell’Università Cattolica. Da gennaio 2018 è redattore della rivista «La Bibliofilía» (Firenze, Leo S. Olschki).

avatar for Lucia BussoLucia Busso

Lucia Busso ha conseguito Laurea Magistrale e Dottorato in Linguistica con lode all'Università di Pisa, seguita dai professori Alessandro Lenci e Florent Perek. Attualmente lavora come post-doc alla Aston University di Birmingham, dove si occupa di Construction Grammar, Linguistica Forense e Psicolinguistica. I suoi interessi di ricerca spaziano tra approcci Usage Based al linguaggio, Linguistica dei Corpora e linguistica sperimentale.

avatar for Lucrezia AriannaLucrezia Arianna

Lucrezia Arianna, classe '97, ha intrapreso e concluso il corso di laurea triennale in Lettere Moderne presso La Sapienza Università degli Studi di Roma, laureandosi con una tesi dal titolo ‘La carta 2r-v del Vat. lat. 3196: un cantiere petrarchesco'. A partire da ottobre 2019 frequenta il corso di laurea magistrale in Linguistica presso la medesima università.

avatar for Luigi CimminoLuigi Cimmino

Luigi Cimmino è professore ordinario per la classe M Fil/01, presidente del Comitato Coordinatore del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche dei Processi mentali, tenuto dalla Facoltà di Scienze della Formazione assieme alla Facoltà di Medicina e Chirurgia. Nel 2008, già rappresentante del dipartimento di Scienze Umane e della Formazione preso la sezione Umanistica del Consiglio Bibliotecario dell’Ateneo, Luigi Cimmino è stato eletto Presidente della Biblioteca Umanistica presso il Consiglio Bibliotecario d’Ateneo. Funzione accompagnata, assieme ad altri colleghi di filosofia, da una costante attività di ricerca bibliografica tesa a completare e arricchire la sezione di Scienze Filosofiche e Psicopedagogiche. Dati anche i suoi interessi come traduttore e studioso di grammatica comparata (italiano-tedesco), Cimmino è delegato del Preside di Scienze della Formazione presso il Centro Linguistico d’Ateneo. Fa inoltre parte del collegio di docenti della Scuola di Dottorato in Teoria e Ricerca Sociale e Politica presso la Facoltà di Scienze Politiche.

avatar for Luigi GiulianiLuigi Giuliani

Luigi Giuliani è professore associato di Letteratura spagnola dal 2014 presso l’Università degli Studi di Perugia. Ha vissuto per 25 anni in Spagna dove ha insegnato Teoria della letteratura e Letteratura comparata presso l’Universitat Autònoma de Barcelona e l’Universidad de Extremadura. Specialista di teatro barocco (edizioni critiche e studi su Lope de Vega, Lupercio Leonardo de Argensola, Juan de la Cueva, Cristóbal de Mesa), si è occupato (un po’ schizofrenicamente) di teoria della performance, critica testuale, poesia dialettale romanesca e narrativa italoamericana. Scrive regolarmente di baseball e letteratura sul sito www.baseball.it

avatar for Luigi MarinelliLuigi Marinelli

Luigi Marinelli, addottorato in Slavistica alla “Sapienza”, dal 1994 è professore ordinario di Lingua e letteratura polacca presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della stessa Università, dove è attualmente direttore del Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali. Fra monografie, articoli e altri contributi è autore o curatore di circa 200 pubblicazioni  in varie lingue a carattere storico-critico, teorico e metodologico su argomenti polacchi (dal Medioevo all’età contemporanea), di analisi traduttoria e di comparatistica slavo-romanza, in particolare italo-polacca. Ha anche tradotto in italiano opere polacche di teatro, prosa e poesia. È dottore honoris causa dell’Università Jagellonica di Cracovia, membro straniero dell’Accademia Polacca delle Scienze (PAN) e dell’Accademia Polacca di Arti e Scienze (PAU), socio onorario dell’Associazione “Adam Mickiewicz” di Varsavia e dell’Accademia Ambrosiana (Classe di Slavistica) di Milano.

avatar for Marco Daniele LimongelliMarco Daniele Limongelli

Marco Daniele Limongelli è nato a Torino nel 1977. Insegna Letteratura e Lingua italiana all’Università di Kyoto ed è membro dell’Associazione di Studi Italiani in Giappone e dell’Associazione di Studi Italiani del Kansai (ASIKA). È laureato in Lettere e addottorato in Filologia e Storia dei testi a Trento e in Studi Italianistici a Losanna. I suoi più recenti temi di ricerca riguardano la letteratura volgare dei secoli XIV e XV, la produzione estravagante e dispersa del Petrarca, la poesia comico-realistica, la lirica dialettale lombarda tra Sette e Novecento, la storia e la catalogazione del libro italiano antico. È autore della monografia Poesie volgari della seconda metà del sec. XIV attorno ai Visconti (Roma, Viella, 2019).

avatar for Marco FratoddiMarco Fratoddi

Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. E' responsabile per le attività sui media digitali dell'Associazione per l'agricoltura biodinamica, collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

avatar for Marco GrimaldiMarco Grimaldi

Marco Grimaldi (Napoli, 1979) si è laureato all’Università Federico II, è stato borsista dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici di Napoli, ha conseguito a Siena il titolo di dottore di ricerca in Filologia romanza e ha lavorato all’Université Paul-Valéry di Montpellier e all’Università degli Studi di Trento. È attualmente ricercatore e professore aggregato di Filologia della letteratura italiana alla Sapienza, Università di Roma. Ha diretto l’unità romana del progetto FIRB 2013 L’Italia dei trovatori: repertorio informatizzato delle poesie occitane relative alla storia d’Italia (secc. XII-XIV). Si occupa prevalentemente di poesia italiana e occitana medievale. Oltre a numerosi articoli su alcune delle principali riviste internazionali di filologia e letteratura italiana e romanza, ha pubblicato un libro sui trovatori (Allegoria in versi. Un’idea della poesia dei trovatori, Bologna, il Mulino, 2012), un commento alle Rime di Dante (Le Rime della ‘Vita nuova’ e altre Rime del tempo della ‘Vita nuova’, Roma, Salerno, 2015; Le Rime della maturità e dell’esilio, 2019) e un saggio divulgativo su Dante (Dante, nostro contemporaneo. Perché leggiamo ancora la ‘Commedia’, Roma, Castelvecchi, 2017). È membro del comitato scientifico della «Rivista di studi danteschi». Il suo blog è www.marcogrimaldi.com.

avatar for Marco IaconaMarco Iacona

Marco Iacona, dottore di ricerca in Pensiero Politico, è stato cultore della materia in Storia delle dottrine politiche, ha scritto quattordici volumi e un numero imprecisato di saggi ed articoli per “Nuova Storia Contemporanea”, “la Confederazione Italiana” e altri periodici e quotidiani, tra cui “il Filo d’Arianna” e “il Giornale”. Nella sua ultima fatica – “Riformare il mondo” – si parla del giovane F. T. Marinetti, nella sua prossima, dedicata alla maestra elementare, di nomi, cose, città.

Ha lavorato con Gad Lerner e ha scritto su Julius Evola, cura una collana di saggistica breve per la casa editrice Algra.

avatar for Marco NicastroMarco Nicastro

Marco Nicastro vive e lavora a Padova. Da anni si occupa di psicoanalisi, poesia, scrittura.
Ha pubblicato le raccolte poetiche Trasparenze (Oedipus, 2013) e Visioni e introspezioni (Ladolfi, 2017), la raccolta di prose Scatti della memoria (Eretica, 2018), i saggi Il carattere della psicoanalisi (Psiconline edizioni, 2017), Pensieri psicoanalitici (Polimnia Digital Editions, 2018), La resistenza della scrittura (Ladolfi, 2019).
Collabora con le riviste culturali Tysm, Psychiatryonline, Le parole e le cose, Kasparhauser (di cui è co-redattore) e, per la poesia, con le riviste letterarie La Balena Bianca, Cultweek, Atelier.

avatar for Marco PaoneMarco Paone

Marco Paone è docente di lingua spagnola e codirettore del Centro di Studi Galeghi presso l’Università degli Studi di Perugia. Nelle sue ricerche si è interessato a questioni di storiografia letteraria, relative ad aspetti di circolazione, migrazione e traduzione nel contesto italiano e iberoamericano. È uno dei fondatori di Umbria Poesia e Ultramarinos (Follas Novas: Santiago de Compostela, 2014) è il titolo della sua prima raccolta di poesie.

avatar for Marco PellitteriMarco Pellitteri

Marco Pellitteri (Palermo1974) è un sociologo dei media, specialista in linguaggi audiovisivi. Insegna nella facoltà di Giornalismo e Comunicazione della Shanghai International Studies University. Ha condotto ricerche all’Università di Kobe (Giappone), di Hong Kong e alla Ca’ Foscari di Venezia. Si è occupato di semiotica, storia e teoria del fumetto e dell’animazione. Al fumetto ha consacrato molti articoli e saggi, fra i quali il volume Sense of Comics. La grafica dei cinque sensi nel fumetto (Castelvecchi 1998) e numerosi articoli scientifici in inglese, francese, tedesco e giapponese. Le sue pubblicazioni coprono un vasto campo di interessi quali l’animazione e il fumetto giapponesi, i prodotti televisivi e le sue specifiche modalità e tecnologie di diffusione, nonché le dinamiche di produzione, distribuzione internazionale e consumo di tali prodotti. Fra le sue altre pubblicazioni,i volumi Mazinga Nostalgia. Storia, valori e linguaggi della Goldrake-generation (Castelvecchi 1999 ; iv ed. Tunué 2018, 2 voll.) e Il Drago e la Saetta. Modelli, strategie e identità dell’immaginario giapponese (Tunué 2008, ed. ingl. 2010). La sua più recente pubblicazione accademica sul fumetto è il saggio «The aural dimension in comic art», in Handbook of Sound & Imagination (Oxford University Press 2019).

avatar for Marco PrandoniMarco Prandoni

Marco Prandoni (Padova 1978) è ricercatore di lingua e cultura neerlandese all’Università di Bologna. È interessato alle dinamiche interculturali nella Repubblica delle Province Unite del Seicento (soprattutto sulle scene teatrali) e nella letteratura contemporanea. Dal 2009 è presidente del gruppo di studio Giovani Europei – associazione culturale “nube”. Ha pubblicato il libro Se fossi in te andrei in Olanda. Letteratura della migrazione nei Paesi Bassi contemporanei (I libri di Emil, Bologna 2015).

avatar for Marco VitaleMarco Vitale

Marco Vitale (Napoli 1958) vive a Milano dove al lavoro di bibliotecario unisce la traduzione letteraria e le collaborazioni editoriali. Tra le sue traduzioni le Lettere portoghesi, Bur 1995, Gaspard de la Nuit di Aloysius Bertrand, Bur 2001, Stanze della notte e del desiderio di Jean-Yves Masson, Jaca Book 2008, Miseria della Cabilia di Albert Camus, Nino Aragno Editore 2011. La sua poesia è raccolta nel volume Gli anni (Nino Aragno Editore 2018, premio Luciana Notari e premio Dino Campana 2019) e comprende cinque volumi di versi. Una sua silloge, tradotta in tedesco da Maja Pflug, è uscita a Mendrisio presso Josef Weiss Editore nel 2008 col titolo Ein Winter. È di prossima pubblicazione negli Stati Uniti (New York, Gradiva Publications) una scelta antologica delle sue poesie in traduzione inglese, a cura di Barbara Carle, Ha pubblicato la monografia Parigi nell’occhio di Maigret, Unicopli 2000 (nuova edizione 2013) e curato il volume intervista a Evaldo Violo Ah, la vecchia BUR! : storie di libri e di editori, Unicopli 2011. Collabora a “Cenobio” e a “Poesia”.

(foto di Dino Ignani)

avatar for Maria BianchiMaria Bianchi

Nata a Varese nel 1966, ha vissuto e studiato a Como, Milano e Barcellona laureandosi in lingua e letteratura spagnola con una tesi sperimentale in letteratura spagnola e storia dell'arte. Negli anni '90 ha insegnato italiano a Barcellona e poi ha collaborato con numerose associazioni culturali e artistiche sia in Italia che in Spagna, facendo parte dell'organizzazione tecnico-artistica di festival come ad esempio il Festival Mozart, la Stagione Lirica dello Sferisterio di Macerata, il Canto delle Pietre, Grec 93.  Dopo un periodo dedicato ad attività  inerenti alle relazioni pubbliche e all'interpretariato, dal 2003 è docente di lingua e letteratura spagnola in un liceo linguistico di Como e collabora con alcune scuole, università e centri culturali italiani e spagnoli nella realizzazione di progetti legati principalmente alla musica e alla parola.

avatar for Maria BorioMaria Borio

Maria Borio , nata nel 1985, si è laureata in Lettere ed è dottore di ricerca in Letteratura italiana. Ha scritto su Vittorio Sereni, Eugenio Montale e diversi poeti contemporanei, e ha pubblicato la monografia Satura. Da Montale alla lirica contemporanea (Serra 2013). Cura la sezione poesia di «Nuovi Argomenti». Sue poesie si leggono nel «XII Quaderno di poesia italiana contemporanea» (Marcos y Marcos 2015). Ha pubblicato la plaquette L’altro limite (pordenonelegge-LietoColle 2017) e una raccolta nella collana «Lyra giovani» di Franco Buffoni (Interlinea 2018).

avatar for Maria Cendan RojoMaria Cendan Rojo

Maria Cendan Rojo è stata lettrice di galego presso l'Ateneo patavino.

avatar for Maria Cristina FraddosioMaria Cristina Fraddosio

Maria Cristina Fraddosio si occupa di giornalismo, comunicazione e traduzione. Scrive per le più importanti testate nazionali. Per le sue inchieste ha ricevuto diversi riconoscimenti importanti, tra cui il premio "Schiena dritta" intitolato a Carlo Azeglio Ciampi. Assieme alla professione giornalistica, si occupa di traduzioni letterarie dallo spagnolo all'italiano. Si è laureata in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Bari. La sua tesi di laurea specialistica "Polifonia della lingua poetica: Vittorio Bodini e Salvatore Quasimodo traduttori di Pablo Neruda" è stata pubblicata dall'Università del Cile. Ama viaggiare ed ha particolarmente a cuore le questioni ambientali e i diritti umani.

avatar for Maria Gioia TavoniMaria Gioia Tavoni

M. G. Tavoni, già professore ordinario di Bibliografia e Storia del libro, è studiosa con molti titoli al suo attivo. Oltre a studi che hanno privilegiato il Settecento ha intrapreso nuove ricerche su incunaboli e loro paratesto per poi approdare al Novecento, di cui analizza in particolare il libro d’artista nella sua dimensione storico-critica. Diverse sono le sue monografie e oltre 300 i suoi scritti come si evince dal suo sito www.mariagioiatavoni.it

avatar for Maria Valeria Salinas SoriaMaria Valeria Salinas Soria

Maria Valeria Salinas Soria si è laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l'Università "La Sapienza" di Roma, e attualmente insegna nelle scuole superiori.

avatar for Mariagiulia GarufiMariagiulia Garufi

Mariagiulia Garufi holds a Ph. D. in English Studies from the University of Verona. She specialises in Scottish and Postcolonial studies and is interested in the historical and the theoretical intersections between these fields. Her main research field is focused on modernism and postmodernism with a special focus upon nationalism and literature, identity theories and gender studies.

avatar for Marika PivaMarika Piva

Marika Piva (Padova 1975) è una studiosa di letteratura francese moderna e contemporanea, si occupa di scritture dell’Io, intertestualità e interdiscorsività, ibridazione dei generi e narrazione mitico-fiabesca. Specialista di Chateaubriand, ha dedicato diversi saggi alla scrittrice Chloé Delaume. È ricercatrice presso il Disll dell’Università degli studi di Padova.

avatar for Mario BaudinoMario Baudino

Giornalista culturale, vive a Torino. Presente giovanissimo nell’antologia “La parola innamorata” (1978), ha pubblicato varie raccolte poetiche. E' del 2108 l’edizione di gran parte di questi versi in "La forza della disabitudine" (Aragno). È autore di romanzi: “In volo per affari” (Rizzoli 1994), “Il sorriso della Druida” (Sperling & Kupfer 1998), “Per amore o per ridere” (Guanda 2008) e “Lo sguardo della farfalla” (Bompiani, 2016), “Il violino di Mussolini” (Bompiani 2019).Tra i saggi, “Il gran rifiuto, storie di autori e di libri rifiutati dagli editori” (Longanesi 1991, Passigli 2009), “Il mito che uccide” (Longanesi, 2006), “Ne uccide più la penna - storia di crimini, libri e detective” (Rizzoli, 2011) e "Lei non sa chi sono io", dedicato ai casi più clamorosi di pseudonimia letteraria (Bompiani, 2017).

avatar for Mario CoffaMario Coffa

Mario Coffa archivista e bibliotecario, laureato in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Perugia (2005) e diplomato in Archivistica e Paleografia presso la Scuola di Archivistica dell’Archivio Segreto Vaticano (2010). Lavora per CAeB (Cooperativa Archivistica e Bibliotecaria) presso le biblioteche dell’Università di Perugia dal 2009 come bibliotecario. Si occupa anche di Biblioteche Digitali e formazione in ambito di biblioteconomia digitale. Nel 2014 membro del Comitato Esecutivo Regionale dell’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) sezione Umbria, membro del gruppo AIB sul portfolio professionale e dal 2017 Presidente eletto di AIB Umbria. Autore di diversi articoli e interviste per Insula Europea sul tema degli archivi, delle biblioteche e del digital lending.

Link:

https://mariocoffa.wixsite.com/e-portfolio

http://vegajournal.academia.edu/MarioCoffa

avatar for Maristella PettiMaristella Petti

Maristella Petti, classe 1992, è nata e cresciuta a Bolsena. È formata in lingue (inglese, spagnolo e portoghese), letterature comparate e traduzione. È dottoranda in critica letteraria dialettica presso l'Universidade de Brasília. Tra le sue pubblicazioni, il saggio La resistenza nella poesia nera femminile brasiliana contemporanea (Sensibili alle foglie, 2018) e la traduzione dell’antologia poetica bilingue Encontros com a poesia do mundo II / Incontri con la poesia del mondo II (Editora da Imprensa Universitária, 2018).

avatar for Martina CicognaMartina Cicogna

Martina Cicogna è insegnante di Francese a Roma. Varie parentesi di studio e di vita l'hanno portata per periodi più o meno lunghi in Francia, dove ha incontrato da vicino il mondo dell'Educazione, da studente e da docente.

avatar for Massimiliano MarianelliMassimiliano Marianelli

Massimiliano Marianelli insegna Storia della Filosofia presso l'Università degli Studi di Perugia.

avatar for Massimiliano TortoraMassimiliano Tortora

Massimiliano Tortora insegna Letteratura italiana contemporanea presso l’Università di Torino. È direttore de “L’Ellisse. Studi storici di letteratura italiana” e redattore di “Allegoria”. Coordina con Annalisa Volpone il "Centre for European Modernism Studies". Ha pubblicato saggi e volumi su Svevo, Tozzi, Montale, Bassani, Ungaretti.

avatar for Massimo ArcangeliMassimo Arcangeli

Massimo Arcangeli è un linguista, sociologo della comunicazione, critico letterario e scrittore. Dirige festival culturali e collabora con numerose testate giornalistiche e televisive. Il suo ultimo libro è Sciacquati la bocca. Parole, gesti e segni dalla pancia degli italiani (Milano, Il Saggiatore, 2018)

avatar for Massimo BlancoMassimo Blanco

Massimo Blanco insegna Letteratura francese presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza”. I suoi interessi di ricerca vertono sulla poesia francese del XIX secolo (Baudelaire e Mallarmé) e del XX secolo (Paul Valéry, il Surrealismo, la poesia della seconda metà del Novecento). Ha pubblicato numerosi saggi in rivista e ha curato un’edizione delle Poesie di Mallarmé (2014). Tra le sue monografie si ricordano: Cerchi d’acqua. Materiali per Paul Valéry (2003), Vedere il pensiero. Breton, Artaud, Tzara (2010), Corpi nell’intervallo. Da Mallarmé a du Bouchet (2012), Leggere Baudelaire (2013); La poesia operaia in Francia (2016); Edipo non deve nascere. Lettura delle Poésies di Mallarmé (2016). Dal 2011 dirige la rivista on-line «Laboratorio critico».

avatar for Massimo BorghesiMassimo Borghesi

Massimo Borghesi è professore ordinario di Filosofia morale presso il Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione, dell'Università di Perugia. Dal 1992 al 1996 è stato professore associato di Storia della filosofia morale presso la Facoltà di Magistero dell'Università di Lecce. E' coordinatore del Consiglio del Corso di Laurea in Filosofia e Scienze tecniche psicologiche dell'Università di Perugia per il triennio 01-11-2017 – 31-10-2020. E' coordinatore del Dottorato di ricerca internazionale “Etica della comunicazione, della ricerca scientifica e dell'innovazione tecnologica” (2019-2022). E' stato direttore, dal 2000 al 2002, della Cattedra Bonaventuriana presso la Pontificia Università Bonaventura di Roma. Membro del consiglio scientifico delle riviste Studium e Atlantide e consulente della rivista Humanitas. Revista de antropología y cultura della Pontificia Universidad Católica del Cile. Fa parte del Comitato editoriale delle Edizioni Studium dove dirige la Collana filosofica “Interpretazioni”. E' stato membro, dal 1984 al 2002, della rivista Il Nuovo Areopago; dal 1984 al 2012 della rivista internazionale 30 Giorni; editorialista, dal 2005 al 2011, del quotidiano L'Eco di Bergamo. Relatore in molti convegni, in Italia e all'estero, i suoi volumi sono tradotti in varie lingue. Nel 2013 ha ricevuto il premio Capri-San Michele per il volume Augusto del Noce. La legittimazione critica del moderno edito da Marietti. Nel 2019 il suo volume The Mind of Pope Francis. Jorge Mario Bergoglio's Intellectual Journey (Liturgical Press) è risultato terzo nella classifica USA dei Catholic Press Adwards 2019. La sua attività è consegnata nel blog: www.massimoborghesi.com.

avatar for Maura RomanoMaura Romano

Maura Romano è Dottore di Ricerca in Scienze della comunicazione e organizzazioni complesse, titolo conseguito presso l’Università LUMSA di Roma dove è stata cultore della materia di Sociologia dei processi culturali e della comunicazione. Socio fondatore di Melting Pro, è responsabile dell’Area Rigenerazione creativa e valorizzazione dei territori e svolge attività di ricerca, formazione, progettazione e management di iniziative finalizzate alla rigenerazione urbana, alla creazione di comunità, all’elaborazione di strategie di audience development ed engagement, allo storytelling, al coordinamento di atelier creativi che promuovono discipline artistiche contemporanee. È giornalista pubblicista iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti e membro di diversi board scientifici di innovazione socio-culturale.

avatar for Maurizio BasiliMaurizio Basili

Maurizio Basili è nato a Roma nel 1980. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Letterature Comparate presso l'Università degli studi di Cassino e ora è docente a contratto presso vari atenei italiani; si occupa principalmente di Letteratura Svizzera. Ha pubblicato una storia della letteratura svizzera dal 1945 ai giorni nostri, una monografia sullo scrittore svizzero Thomas Hürlimann e saggi su altri autori come, ad esempio, Robert Walser. Inoltre la sua raccolta di poesie Le occasioni v'hanno create ha ottenuto il Premio "Città di Penne-Fondazione Piazzolla" come "miglior opera prima" nel 2010.

avatar for Meritxell SimoMeritxell Simo

Meritxell Simó és Doctora en Filologia Romànica per la Universitat de Barcelona (Premi extraordinari de Llicenciatura 1995; Premi extraordinari de Doctorat 1997) i Professora de Filologia Romànica a la Universitat de Barcelona (UB). Va ser investigadora del Centre Dona i Literatura de la UB (2003-2013), Secretària (2008), Vicedirectora (2009-2015) i, des de 2015, Directora de l’Institut de Recerca en Cultures Medievals (IRCVM) de la UB.És directora de la col·lecció IRCVM Medieval Cultures (Roma, Viella) i IRCVM Lessons (Barcelona, EUB) i de la revista SVMMA http://revistes.ub.edu/index.php/SVMMA/index. Ha col·laborat en diversos projectes de recerca relacionatsamb les representacions literàries de les dones a la litertura cortès, l’adquisició de la consciència lingüística a Europa o la influència de les cròniques universals franceses en la historiografia castellana. És membre del comité de gestió del projecte Corpus des troubadours (https://trobadors.iec.cat/contingut.asp?c_epigraf=02).

Des de 2002 ha col·laborat i ha dirigit projectes de recerca relacionats amb la lírica trobadoresca i la seva recepció europea medieval i contemporània (M. Simó, A. Mirizio, V. Trueba (eds.), Los trovadores: creación, recepción y crítica en la edad media y la edad contemporánea, Kassel, Reichenberger, 2018)

avatar for Michele CortelazzoMichele Cortelazzo

Michele Cortelazzo (Padova, 1952), si è formato alla scuola di Gianfranco Folena. È professore ordinario di Linguistica italiana all’Università di Padova, dove dirige la Scuola Galileiana di Studi Superiori. Socio corrispondente dell’Accademia della Crusca, dal gennaio 2018 è presidente dell’Associazione per la Storia della lingua italiana (ASLI). I suoi interessi di ricerca si rivolgono in particolare alla lingua italiana contemporanea, alle lingue speciali e all’utilizzo di metodi quantitativi nell’analisi dei testi. I suoi contributi principali sono raccolti nei volumi Lingue speciali. La dimensione verticale (Padova, Unipress, 1990), Italiano d’oggi (Padova, Esedra, 2000), I sentieri della lingua. Saggi sugli usi dell’italiano tra passato e presente (a cura di C. Di Benedetto, S. Ondelli, A. Pezzin, S. Tonellotto, V. Ujcich, M. Viale, Padova, Esedra, 2012). È inoltre autore di Il linguaggio della politica (Roma-Firenze, Editoriale L’Espresso-Accademia della Crusca, 2016) e, con Federica Pellegrino, della guida alla scrittura istituzionale Roma-Bari, Laterza, 2003).

avatar for Mircea CartarescuMircea Cartarescu

Mircea Cărtărescu (Bucarest, 1º giugno 1956) è uno scrittore, poeta, saggista, accademico e giornalista rumeno.

avatar for Monica BerteMonica Berte

Monica Berté è professore di Filologia e letteratura medio-latina presso l’Università di Chieti-Pescara; è stata Visiting Scholar presso il Prembroke College di Cambridge ed è Socio Ordinario dell’Accademia Petrarca di Lettere Arti e Scienze di Arezzo, membro della “Commissione per l’Edizione Nazionale delle Opere di Francesco Petrarca”, membro scientifico dell’“Ente Nazionale Boccaccio”. I suoi interessi di ricerca riguardano le tre corone della letteratura italiana (Dante, Petrarca e Boccaccio), con particolare interesse per la loro produzione latina, nonché la tradizione medievale e umanistica di autori classici (soprattutto Cicerone, Floro, Stazio, Svetonio). Su questi argomenti ha pubblicato diversi contributi scientifici ed edizioni critiche.

avatar for Nancy WatkinsNancy Watkins

Nata a Chicago, Nancy Watkins vive a Roma dal 1978. È un’artista. Ha esposto in molte gallerie e musei in Europa e negli Stati Uniti e la sua opera è apparsa in decine di libri e copertine di riviste. È stata l’Art Editor di “Arsenale” e è autrice di quattro libri: Autoritratti senza lo specchio, The Poet’s Room, Il fiore è un’idea e Visionary Flowers. È la vedova di Gianfranco Palmery.

avatar for Neira MercepNeira Mercep

Docente di Lingua e Traduzione serba e croata presso l’Università di Padova. Si occupa della letteratura contemporanea, particolarmente quella sorta dalla guerra e e dalla transizione politico-culturale. Traduce dal croato all’italiano e viceversa.

avatar for Niccolo ScaffaiNiccolo Scaffai

Niccolò Scaffai ha insegnato Letteratura italiana contemporanea all’Università di Losanna ed è attualmente docente di Critica letteraria e letterature comparate all’Università di Siena, dove dirige il Centro Interdipartimentale di Ricerca Franco Fortini in «Storia della tradizione culturale del Novecento». Si è occupato in prevalenza di letteratura del Novecento (tra i suoi libri recenti: Il lavoro del poeta, Roma, Carocci 2015; il commento a La Bufera e altro di Montale, con I. Campeggiani, Milano Mondadori 2019; Montale, con P. Marini, Roma, Carocci, 2019) e di questioni di stilistica, teoria della letteratura e comparatistica. In quest’ambito, ha dedicato ricerche e pubblicazioni all’ecologia letteraria, tra cui il volume Letteratura e ecologia. Forme e temi di una relazione narrativa (Roma, Carocci  2017) e Ecopetry. Poesia del degrado ambientale (numero monografico 58-59/2018 della rivista «Semicerchio»). Fa parte del direttivo di «Between» e di altre riviste scientifiche. Scrive per «Alias», «doppiozero», «Le parole e le cose2».

avatar for Nieves ArribasNieves Arribas

Nieves Arribas (1965), laureata in filologia romanza presso l’Università di Salamanca, insegna lingua spagnola e traduzione all’Università dell’Insubria (Como). Si è occupata di lessicografia, fraseologia e traduzione di linguaggi specifici. È autrice e curatrice di diverse traduzioni letterarie: Curzio Malaparte, Beppe Fenoglio, Cesare Pavese, Maurizio Cucchi, Pierfranco Bruni, Patrizia Cavalli, Grazia Deledda, Maria Luisa Spaziani, Alda Merini, Andrea Zanzotto.

avatar for Novella Di NunzioNovella Di Nunzio

Novella di Nunzio è professore associato di Lingua e letteratura italiana presso l'Università di Vilnius. Collabora anche con l'Università "Vytautas Magnus" di Kaunas, dove insegna Letteratura italiana moderna e contemporanea. I suoi studi si sviluppano lungo tre principali linee di ricerca: il modernismo, il soprannaturale e il mito nella letteratura italiana del primo novecento; le narrazioni politiche legate all'area del PCI; i rapporti tra letteratura italiana e letteratura lituana. Si è occupata, tra gli altri, di autori quali Svevo, Debenedetti, Borgese, Landolfi, Ortese, Morovich, Pavese, Vittorini, Penna, Pecoraro, Sereni, Jonas Biliūnas, Nyka-Nilijūnas.

avatar for Oliviero DilibertoOliviero Diliberto

Oliviero Diliberto è un politico, giurista e docente di Diritto romano. E' stato ministro di Grazia e Giustizia dal 1998 al 2000 e segretario del Partito dei Comunisti italiani dal 2000 al 2013.

avatar for Pablo d’OrsPablo d’Ors

Pablo d’Ors (Madrid 1963) è tra le voci più originali della narrativa spagnola contemporanea. Nipote del filosofo Eugeni, Pablo si forma tra New York, Roma, Vienna e Praga, addottorandosi prima in Teologia e in seguito in germanistica. Ha vinto il premio Celestina della critica per l’adattamento teatrale di Canto di Natale di Dickens. È stato cappellano nell’ospedale Ramón y Cajal e ha diretto il Laboratorio di scrittura teatrale dell’Università di Madrid. Nel 2014 ha fondato l’associazione Amici del Deserto, con cui condivide l’avventura della meditazione e alla quale dedica oggi la maggior parte del suo impegno. Nello stesso anno papa Francesco lo ha nominato consultore del Pontificio Consiglio della Cultura.

Qui è possibile consultare la biografia completa di Pablo d’Ors

avatar for Pablo Pesado RodriguezPablo Pesado Rodriguez

Pablo Pesado Rodríguez (1992) ha studiato Filologia Ispanica presso l’Universidade de Santiago de Compostela e un Màster en Estudis Comparatius de la Literatura, Art i Pensament presso l’Universitat Pompeu Fabra. Attualmente frequenta il Dottorato di ricerca nella area di Studi della Letteratura e della Cultura presso l’Universidade de Santiago de Compostela. Si occupa dal punto di vista politico del romanzo galego scritto tra il 1960 e il 1980.

avatar for Paola CadedduPaola Cadeddu

Paola Cadeddu è francesista, docente-formatrice per il MIUR, ha insegnato letteratura francese all’Università degli Studi di Sassari e traduzione presso l’ateneo di Cagliari. Autrice del saggio Variazioni sul ritmo. Da Paul Valéry ad Amélie Nothomb (2016) e di numerosi articoli pubblicati prevalentemente in volumi internazionali, si occupa di problematiche legate alla traduzione del testo letterario. Traduttologa di formazione, i suoi àmbiti di ricerca spaziano dalla traduttologia alla critica letteraria, dalla letteratura francese dell’estrema contemporaneità alle letterature postcoloniali. Ha collaborato con varie case editrici sia in Francia che in Italia come redattrice e traduttrice letteraria.

avatar for Paola Del ZoppoPaola Del Zoppo

Paola Del Zoppo insegna Letteratura tedesca al dipartimento DISTU dell'Università della Tuscia di Viterbo e si occupa prevalentemente di studi letterari, critica ed estetica della letteratura e studi culturali e transculturali.

avatar for Paola LaskarisPaola Laskaris

È professoressa di Letteratura spagnola all’Università degli Studi di Bari. I suoi interessi gravitano attorno alla poesia e al teatro del Siglo de Oro e dell’epoca contemporanea. Ha pubblicato tre libri di poesie in spagnolo: Ecdótica del amor (Sial Pigmalión, 2014, con prologo di José Lucía Megías), Período (hipotético) (Amargord, 2017, con prologo di Agustín Calvo Galán) e Horizonte inerte (Madrid, El sastre de Apollinaire 2019). Traduce poesia dal e al castellano. Tra le sue traduzioni – oltre alle antologie degli incontri di poesia “Nací el 21 en primavera...” che organizza biennalmente a Bari (La rosa inalcanzable, Sentieri meridiani Edizioni) – si ricordano: Giovanni Caravaggi, Desde las riberas /Dagli argini (Madrid, Legados, 2014; traduzione dall’italiano allo spagnolo); Aurora Luque, Los limones absortos. Poemas mediterráneos (Fundación Málaga, 2016); Miguel Ángel Curiel, Fábrica de la seda / Fabbrica della seta (El sastre de Apollinaire, 2017 e Zaragoza, Pregunta, 2019 – seconda edizione); Mar sin fronteras. Antologia liquida di poesia spagnola contemporanea (Bari, Stilo Editrice, 2020).

avatar for Paola Maria MinucciPaola Maria Minucci

Paola Maria Minucci è professore associato di Lingua e letteratura neogreca alla Sapienza di Roma. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni in articoli critici, saggi monografici sulla letteratura neogreca con studi comparati di poesia neogreca e poesia italiana ed europea del ‘900. Si è occupata teoricamente di problematiche traduttive e ha curato la traduzione delle opere dei maggiori poeti del ‘900 greco (Elitis, Sachturis, Dimulà, Ganàs, Iliopoulou, Kavafis, Pierìs), di importanti scrittori (Vassilikòs, Tachtsìs, Sotiropoulou, Valtinòs), dell’opera cinematografica di T. Anghelopoulos e, insieme ai suoi studenti, di molte canzoni di Dionissis Savvopoulos. È stata insignita di importanti riconoscimenti tra cui: Premio Nazionale di Traduzione (Grecia, 2006); Premio Nazionale di Traduzione (Italia, 2007); Premio Achille Marazza (2012); Decorazione dell’Ordine della Fenice del Presidente della Repubblica di Grecia per meriti culturali (2013).

avatar for Paola OrruPaola Orru

Paola Orrù ha completato nel 2013 il corso di laurea magistrale in Italianistica presso l’Università degli Studi di Perugia. Nel 2014 inizia un dottorato presso il Trinity College di Dublino che ha come oggetto l’analisi e la traduzione di tre testi inediti giovanili di Mario Praz. In attesa di discutere il Viva, Paola insegna un corso di lingua italiana nell’Italian department del Trinity College.

avatar for Paolo PadoinPaolo Padoin

Paolo Padoin è nato il 25 gennaio 1947 a Firenze, dove ha compiuto tutti i suoi studi fino alla laurea in Giurisprudenza, conseguita nel 1969. Coniugato con Lucia Lazzerini, professore ordinario di filologia romanza all'Università di Firenze. Prefetto della repubblica a riposo. Nel 1972 ha iniziato il servizio presso la Prefettura di Arezzo; dal 1973 al 1993 ha svolto le funzioni di dirigente della protezione civile, capo di gabinetto e vice prefetto vicario nella Prefettura di Firenze e nel Commissariato del Governo del capoluogo toscano. Dal 1980 al 1984  ha prestato servizio presso l'U.E. , alla Commissione dell'Unione europea a Bruxelles, nella direzione mercato Interno e affari industriali. Si è occupato di libera circolazione delle merci, delle persone e dei capitali. Nel 1986 ha contribuito a realizzare il primo piano di protezione civile, basato su criteri scientifici, per l'ipotesi di alluvione del fiume Arno in Firenze. Nominato prefetto nel 1993 è stato al Ministero dell'Interno, dove ha ricoperto gli incarichi di Responsabile dei servizi informatici, Direttore centrale degli istituti di istruzione della Polizia di Stato e Direttore centrale del personale dell'Amministrazione civile. Dal 1992 al 1995 ha svolto anche le funzioni di Commissario per l'istituzione della provincia di Prato. Nel maggio 1997 è stato nominato prefetto di Pavia, dal giugno 2000 al febbraio 2003 prefetto di Pisa, dal febbraio al dicembre 2003 prefetto di Campobasso (dove ha affrontato i problemi dell'emergenza post-terremoto che ha colpito San Giuliano di Puglia), dal dicembre 2003 al marzo 2008 prefetto di Padova, dal marzo 2008 al settembre 2010 prefetto di Torino, dal settembre 2010 all'aprile 2012, data del pensionamento, prefetto di Firenze. Attualmente è Presidente dell'Opera Medicea Laurenziana di Firenze, su designazione del Cardinale e del Prefetto e nomina del Ministro dell'Interno.

avatar for Paolo SilvestriPaolo Silvestri

Paolo Silvestri, laureato in Storia della Lingua Italiana presso l’università di Torino, dal 1990 svolge la sua attività docente e di ricerca presso il Dipartimento di Italiano dell’Università di Siviglia, dove ha anche ottenuto il Dottorato Europeo. La sua linea principale di ricerca riguarda la storia degli strumenti per lo studio dell’italiano in Spagna, cui ha dedicato numerosi contributi, oltre al volume Le grammatiche italiane per ispanofoni. Secoli XVI-XIX (Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2001). È coautore, insieme a Manuel Carrera Díaz, di Entre palabras (Torino, Loescher, 2010) grammatica spagnola per le scuole secondarie italiane, e ha curato il volume monografico della rivista “Philologia Hispalensis” dal titolo Italiano y español. Nuevos estudios lingüísticos (2014). Ha collaborato come recensore con varie riviste italiane (Italiano & oltre; L’Indice dei libri del mese; Lingua e stile) ed internazionali (Romanische Forschungen; Romance Philology; Cuadernos de Filología Italiana; Revista Internacional de Lingüística Iberoamericana).

avatar for Paolo ValoppiPaolo Valoppi
Paolo Valoppi, nato a Roma nel 1990, lavora come editor per Einaudi Stile Libero. Precedentemente ha lavorato come editor e redattore per Voland e 66thand2nd. Scrive per diverse riviste e suoi articoli sono apparsi su «minima&moralia», «Nazione Indiana», «Thetripmag», «pagina99». È tra i docenti della Scuola di scrittura Omero.
avatar for Pascale Budillon PumaPascale Budillon Puma

Pascale Budillon Puma ha insegnato la lingua, la cultura e la letteratura italiane prima al Lycée Albert 1er di Monaco (Montecarlo), poi per 12 anni all’Université de Provence (Aix-en-Provence) e infine per vent’anni all’Université Paris XII (Créteil). Si è dedicata a ricerche sulla letteratura e cultura dell’Ottocento italiano, sulla storia della cultura italiana nel secolo XX (arti figurative, letteratura e vita politica) e sugli scambi culturali italofrancesi degli ultimi due secoli.

avatar for Patrik OurednikPatrik Ourednik

Patrik Ourednik (Praga 1957) è uno scrittore ceco.

avatar for Paulina Kwasniewska-UrbanPaulina Kwasniewska-Urban

Paulina Kwaśniewska-Urban è docente all’Università Pedagogica di Cracovia nella cattedra di Lingua e Cultura Italiana. Lauretasi con una tesi sul teatro pirandelliano presso l’Università Jagellonica di Cracovia, dal 2012 è dottoranda presso lo stesso ateneo.  Nella sua tesi di dottorato si occupa delle traduzioni polacche delle commedie goldoniane. Amante del fumetto italiano cerca di avvicinarlo al pubblico polacco traducendo Scream Comics per la casa editrice. Ha creato il blog di viaggi Tambylcy.

avatar for Pernille ThullPernille Thull

Pernille Thull insegna lingua norvegese presso Sapienza, Università di Roma. Ha perfezionato lo studio del tedesco e dell’italiano nelle Università di Stavanger e Oslo sempre con una particolare attenzione ai processi traduttivi. Ha recentemente tradotto per Cappelen Damm forlag, in collaborazione con Camilla Chams, L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio (Premio Campiello 2018).

avatar for Pierfilippo SaviottiPierfilippo Saviotti

Dopo la Laurea triennale in Lettere presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una tesi in Storia del libro e della stampa, di prossima pubblicazione, che ha ricostruito la prima produzione italiana di torchi tipografici in metallo nel XIX secolo. Da febbraio a luglio 2019 ha svolto un semestre di ricerca ad Anversa sui manuali tipografici europei tra XVII e XIX secolo. Dal 2016 collabora con il CRELEB (Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca) dell’Università Cattolica, in particolare con la rivista l’“Almanacco bibliografico” e con il progetto “Libri ponti di Pace” per la valorizzazione del patrimonio librario delle biblioteche della Custodia di Terra Santa a Gerusalemme.

avatar for Piero PieriPiero Pieri

Piero Pieri, nato a Cesena, ha insegnato Letteratura italiana contemporanea per il corso D.A.M.S. dell’Università di Bologna. Come romanziere ha pubblicato La notte di Stalin - Quando il comunismo finì di morire anche sessualmente (Stampa Alternativa, 2000), Furio (Allori, 2004), Vaporidis in carcere (Fernandel, 2008; Premio speciale per il Presidente, Premio Letterario Nazionale “Corrado Alvaro”, 2009), Les nouveaux anarchistes- atti intollerabili di disperazione a Bologna (Transeuropa, 2010), Un amore crudele (Marsilo 2014). Autore di numerosi saggi, nel 2008 ha vinto il premio Renato Serra per la critica letteraria. Come commediografo ha pubblicato Una eroica giornata di fine era e altre commedie, (Essegi, 1997). Le sue commedie sono state prodotte e messe in scena dal Teatro della Tosse (Genova, 1995), Teatro dell’Argine (Bologna, 1999, 2002), Associazione culturale Primola (Cotignola, 2003), Compagnia di commedia dell’arte Teatro vivo (Cotignola, 2005). Un testo di narrazione, La guerra di Giovanni Marangoni, sulla Prima guerra mondiale, prodotto dalla Compagnia Mastronardi-Incudine, ha avuto la prima nazionale a Messina (2013). Di alcune sue commedie Pieri è stato il regista.

avatar for Pupi AvatiPupi Avati

Pupi Avati è tra i più noti registi italiani. Vincitore di svariati David di Donatello, nel 2020 gli è stato conferito il Premio internazionale "Città di Penne" per la sezione Scrittori dal cinema.

avatar for Raluca LazaroviciRaluca Lazarovici

E' tra le responsabili della casa editrice rumena Ratio et Revelatio.

avatar for Riccardo BernardiniRiccardo Bernardini

Riccardo Bernardini, segretario scientifico della Fondazione Eranos, è Presidente del Consiglio Direttivo dell’Istituto di Psicologia Analitica e Psicodramma (IPAP), Scuola di Specializzazione in Psicoterapia e Formazione Permanente con sede presso il Polo Formativo Universitario “Officina H Olivetti” di Ivrea, Psicologo Psicoterapeuta e Dottore di Ricerca in Psicologia della salute e della qualità della vita e in Studi religiosi.

È socio della Associazione per la Ricerca in Psicologia Analitica (ARPA, Torino).

Già professore a contratto di Psicologia Analitica e Psicologia della formazione presso la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino, insegna attualmente Psicologia delle relazioni interpersonali presso la Scuola di Medicina (Corso di Laurea in Infermieristica) dell’Università di Torino e Filosofia ermetica presso il Master in Culture simboliche dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

avatar for Rita MarnotoRita Marnoto

Rita Marnoto è Professoressa presso la Facoltà di Lettere (FLUC) e il «Colégio das Artes» (CAUC) dell’Università di Coimbra (UC). La sua area di ricerca include la Letteratura Italiana, i rapporti tra la Letteratura Portoghese e la Letteratura Italiana, la Traduzione e gli Studi Interdisciplinari. Ha dedicato la sua carriera allo sviluppo degli studi di Italianistica in Portogallo e alla promozione dei rapporti italo-portoghesi sul piano accademico, organizzativo e in merito all’istituzione della docenza.Il risultato di questo lavoro è stata la creazione di un polo di Studi Italiani all’interno della FLUC, riconosciuto come grande centro di insegnamento e ricerca in questo ambito in Portogallo. Tra le sue numerose pubblicazioni spiccano le sue ricerche sul petrarchismo in Portogallo, che segnano un punto di svolta negli studi sulla materia.Si è ugualmente occupata di Machiavelli (2004); della forma canzoniere (2007, 2008); di Marco Polo (2008); di epica (2008, 2015); di narrativa sentimentale (2013); di trattati di corte (2013, 2014); di retorica (2014); e di metrica (2016).
Ha ridato vita alle riviste storiche «Estudos Italianos em Portugal» (rivista dei servizi culturali dell’Ambasciata d’Italia, fondata nel 1939; n. serie, 2005-) e «Biblos» (rivista della FLUC, fondata nel 1925; 3ª serie, 2015-), la cui pubblicazione era stata interrotta, con la creazione di un nuovo progetto editoriale e di una nuova serie per entrambe, che continua a dirigere.
Fa parte, inoltre, del corpo editoriale delle seguenti riviste, fra le altre: «Studi (e Testi) Italiani», «Nuova Rivista di Letteratura Italiana», «Italianistica», «Albertiana», «Colóquio Letras» (Fundação Calouste Gulbenkian), ecc. Coordina la collaborazione con il Portogallo di BiGLLI –Bibliografia generale della lingua e della letteratura italiana, sotto la direzione di E. Malato.
Ha coordinato/coordina numerosi progetti di progetti di ricerca.

avatar for Roberta AlvitiRoberta Alviti

Roberta Alviti è ricercatore di Letteratura Spagnola presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale; le sue ricerche sono dedicate principalmente allo studio della tradizione manoscritta del teatro spagnolo del Siglo de Oro e all’edizione di testi teatrali. Il campo di indagine privilegiato è stato quello delle commedie scritte in collaborazione fra più autori, con una particolare attenzione alla problematica della strategia compositiva e agli aspetti tematico-stilistici. Si è interessata anche allo studio del linguaggio paremiologico nelle commedie di Lope de Vega e di Calderón de la Barca e ha curato la traduzione italiana di Il freudismo, testimonianza dell’uomo contemporaneo di María Zambrano; attualmente si dedica allo studio della ricezione italiana delle piezas di diversi drammaturghi spagnoli, in particolare Agustín Moreto e Calderón de la Barca.

Tra i suoi lavori: I manoscritti autografi delle commedie del ‘Siglo de Oro’ scritte in collaborazione. Catalogo e studio, per i tipi di Alinea e l’edizione critica de La Burgalesa de Lerma, di Lope de Vega, nell’ambito del progetto PROLOPE, dell’Universitat Autònoma di Barcellona

avatar for Roberto AntonelliRoberto Antonelli

Roberto Antonelli è un filologo e italianista italiano. Allievo di Aurelio Roncaglia, è socio nazionale dell'Accademia dei Lincei, nonché socio straniero della Académie des Inscriptions et Belles-Lettres.

avatar for Roman SosnowskiRoman Sosnowski

Roman Sosnowski è professore di Storia della lingua italiana e di Linguistica italiana all’Università Jagellonica di Cracovia. È autore, tra l’altro, dei volumi Origini della lingua dell’economia in Italia (Milano 2006), Deissi spaziale nei testi teatrali italiani del XVI secolo (Cracovia 2010) nonché co-autore di dizionari e manuali per lo studio dell’italiano. Negli ultimi si è occupato dei manoscritti italiani presenti nella Biblioteca Jagellonica. Attualmente collabora al progetto OIM (Osservatorio degli Italianismi nel Mondo) per quanto riguarda la lingua polacca. Appassionato podista, partecipa alle gare di corsa in Polonia e in Italia.

avatar for Romina VergariRomina Vergari

Romina Vergari svolge la sua ricerca come Post-Ph.D. Fellow di Lingua e letteratura ebraica presso l’Università degli Studi di Firenze, dove insegna Lingua ebraica in vari corsi di studio. Ha lavorato come ricercatrice post-doc presso l’Università di Haifa, l’Università Marc Bloch di Strasburgo e l’Oxford Centre for Hebrew and Jewish Studies. È membro dello staff editoriale del Historical and Theological Lexicon of the Septuagint (HTLS). I suoi interessi di ricerca vertono principalmente sulla semantica lessicale dell’ebraico antico e sulla lessicografia contrastiva dell’ebraico biblico e del greco delle antiche versioni della Bibbia. La sua produzione scientifica si concentra, in particolare, sul lessico della legge in ebraico antico, sulla traduzione delle metafore ebraiche nelle antiche versioni della Bibbia, sulla tipologia linguistica dell’ebraico in prospettiva diacronica.

avatar for Ruxandra TrandafoiuRuxandra Trandafoiu

Ruxandra Trandafoiu is Reader at Edge Hill University

avatar for Sandra MarianiSandra Mariani

Sandra Mariani ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia e Scienze umane presso l’Università degli Studi di Perugia e insegna filosofia e storia presso i Licei poliziani di Montepulciano (Si). Ha pubblicato articoli su riviste e saggi su volumi collettanei. Ha curato il testo di Gorgia da Lentini, In difesa di Palamede (il melangolo, 2010) ed è autrice de Il dono del titano. Per una rilettura del mitologema prometeico (il melangolo, 2015).

avatar for Santiago SerantesSantiago Serantes

E' attualmente lettore di galego presso l'Università degli Studi di Padova.

avatar for Santoro VincenzoSantoro Vincenzo

Vincenzo Santoro è nato ad Alessano (Le) il primo febbraio 1970. Nel corso dell’esperienza universitaria a Pisa, partecipa al movimento studentesco “La Pantera” e comincia un percorso di lavoro e approfondimento sui temi della rappresentanza studentesca e del diritto allo studio, che in seguito svilupperà collaborando alla fondazione del sindacato studentesco Unione degli Universitari (in cui farà parte del primo esecutivo nazionale, dal 1994 al 1997) e poi come collaboratore del Ministero dell’Università (dal 1998 al 2001). Eletto nel consiglio comunale del suo comune (Alessano, Lecce), svolgerà l’incarico di consigliere delegato alla cultura dal 1997 al 2000.
Parallelamente, svilupperà un’attenzione ai temi delle culture e delle musiche tradizionali (con particolare riferimento alla sua terra di origine, il Salento), contribuendo a numerosi progetti culturali e realizzando diverse pubblicazioni, fra cui (insieme a Sergio Torsello) Il Ritmo meridiano. La pizzica e le identità danzanti del Salento (2002), Il Salento Levantino. Memoria e racconto del tabacco a Tricase e in Terra d’Otranto ( 2005) e Il ritorno della taranta. Storia della rinascita della musica popolare salentina (2009) .
Altra pubblicazione importante da lui curata è Manifesto di Pace (2002) raccolta degli articoli scritti per il quotidiano il manifesto dal 1990 al 1992 da Don Tonino Bello, vescovo di Molfetta e esponente importante del movimento per la pace.
Dal 2004 lavora presso l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, dove attualmente è responsabile del Dipartimento Cultura e Turismo.
Nel 2015, con Antonella Agnoli, ha curato la pubblicazione di Un viaggio fra le biblioteche italiane, volume che riassume i risultati di una ricerca condotta in quaranta biblioteche “di base” distribuite su cinque province e una regione, per conto del Centro per il libro e la lettura del Mibact.
Di recente uscita per l’editore Squilibri è il saggio Odino nella terra del rimorso. Eugenio Barba e l’Odin Teatret in Sardegna e Salento, 1973-1975.

avatar for Sejon VeshajSejon Veshaj

Sejon Veshaj, nato a Rieti il 18/10/1995. Cresciuto con il sogno di poter lavorare nel mondo della comunicazione sportiva, ho conseguito la laurea triennale in Lingue e Culture Straniere presso l’Università degli Studi di Perugia, accrescendo in particolar modo la padronanza della lingua spagnola. Un importante tappa del mio cammino universitario è stata l’esperienza di studio all’estero grazie al progetto “Erasmus”, nella città di Valencia. Qui ho avuto modo di conoscere e vivere in ambienti che hanno stimolato la mia voglia di cimentarmi in una redazione giornalistica. Inoltre ho avuto l’onore di poter intervistare personalmente uno dei massimi esponenti del genere Noir iberico, Diego Ameixeiras, autore che è stato al centro del mio lavoro di Tesi finale. Al mio ritorno in Italia grazie a tali esperienze sono riuscito ad inserirmi all’interno del mondo lavorativo, scrivendo per il blog “PassionePremier.com” (portale di notizie riguardanti il mondo del calcio inglese, vincitore del titolo “Blog sportivo dell’anno 2017”). Attualmente in Erasmus presso l’University of Malta, sono in procinto di terminare la carriera universitaria a livello magistrale per specializzarmi nel mondo dell’informazione giornalistica presso l’Università “ROMA TRE” di Roma.

avatar for Sepontina BongoSepontina Bongo

Nata ad Avellino nel 1991, ha vissuto e studiato a Perugia dove ha conseguito la laurea triennale in Mediazione linguistica con una tesi sulla traduzione delle tecniche di sottotitolatura negli show televisivi in particolar modo nel Late Show di David Letterman e la laurea magistrale in Lingue e letterature moderne con una tesi sullo scrittore brasiliano Luiz Ruffato. Tra i suoi lavori c’è Entrevista com o escritor Luiz Ruffato por Sepontina Bongo pubblicata sulla rivista letteraria Signótica (giugno 2017). Ha lavorato presso la Galleria Nazionale dell’Umbria e attualmente vive a Venezia dove svolge attività di traduttrice in ambito turistico.

avatar for Serena MeattiniSerena Meattini

Serena Meattini ha studiato Filosofia presso l’Università degli Studi di Perugia dove, nel 2018, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Scienze umane, curriculum filosofico. Dal 2015 è cultore della materia in Filosofia morale e Storia della Filosofia I, presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, umane e della formazione del medesimo Ateneo e, dal 2019, è assegnista di ricerca. Si occupa di filosofia morale con particolare attenzione al pensiero francese contemporaneo.

avatar for Sergio PalumboSergio Palumbo

Sergio Palumbo, giornalista e documentarista messinese, come autore e critico letterario è presente con proprie opere nelle più autorevoli biblioteche e università del mondo. Nel suo archivio custodisce un epistolario con alcuni dei maggiori intellettuali italiani contemporanei. Ha organizzato mostre documentarie e bibliografiche, ha curato cataloghi, antologie e carteggi  fra cui Eugenio Montale, Lettere a Pugliatti. Montale e la critica nel carteggio con Salvatore Pugliatti e tre lettere di Elio Vittorini (1986). Ha realizzato programmi radiofonici per la Rai. Suoi documentari televisivi sono stati trasmessi da Raitre. È autore della più completa bibliografia critica dell’opera poetica di Lucio Piccolo nell’integrale ristampa per le edizioni Scheiwiller (2001). Tra i suoi saggi in volume: Una polemica fra Vann’Antò e Pasolini (1988), L’altra faccia dell’isola. Incontri con Leonardo Sciascia (1996); Montale e la Sicilia, alla scoperta di nuovi talenti (1998); L’impetuosa giovinezza di antiborghesi senza rimedio. Fascismo e afascismo nella stampa messinese degli anni Trenta (1999); I Piccolo di Calanovella (2001), Strategie e schermaglie sul quasimodismo nel carteggio con Glauco Natoli (2003); La quarta dimensione di Beniamino Joppolo (2010). Nel 2015 è apparso il suo primo libro di narrativa, Tre sogni, tre racconti per le edizioni “Le farfalle”. Nel 2016, sempre per “Le farfalle”, ha pubblicato il volume D’Arrigo, Guttuso e i miti dello Stretto e nel 2017 ancora un saggio, Colapesce e altre leggende normanne di Sicilia, per lo stesso editore.  È l’ideatore e il curatore del Museo virtuale Orion sui miti dello Stretto di Messina per conto della Regione Siciliana. Per informazioni più dettagliate si rimanda al sito www.sergiopalumbo.com

avatar for Sergio PasquandreaSergio Pasquandrea

Sergio Pasquandrea è nato a San Severo (FG) nel 1975. Dai primi anni Novanta vive a Perugia, dove insegna Lettere in un liceo. Fra il 2010 e il 2019 ha pubblicato sette sillogi di poesia: tra le più recenti, Un posto per la buona stagione (Qudu, 2016), Topografia della solitudine (Pietre Vive, 2017), Approssimazioni e convergenze (Pietre Vive, 2017) e Sono un deserto (Lietocolle, 2019).

Collabora come giornalista e critico musicale con il bimestrale “Jazzit” e con i blog “Nazione Indiana”, “La poesia e lo spirito”, “Jazz nel pomeriggio”, “Words Social Forum”, “Artmaker”, “Carte Sensibili”. Ha pubblicato nel 2014 il volume di racconti Volevo essere Bill Evans (Fara) e nel 2015 il saggio Breve storia del pianoforte jazz. Un racconto in bianco e in nero (Arcana Editrice). In uscita, per EDT, il saggio Brad Mehldau. Ritratto di un pianista eclettico, scritto in collaborazione con Carlo Morena.

Nel 2007 ha conseguito un dottorato in Linguistica presso l'Università di Pisa; dal 2007 al 2010 ha lavorato come assegnista di ricerca presso l'Università per Stranieri di Perugia, dal 2010 al 2015 è stato cultore della materia in Sociolinguistica presso l'Università di Perugia.

avatar for Silvia ArgurioSilvia Argurio

Silvia Argurio è dottore di ricerca in Italianistica. Si è laureata in Filologia Moderna presso l’Università di Roma La Sapienza, dove si è perfezionata anche in Storia delle Religioni, e ha conseguito il dottorato presso l’Università RomaTre con un progetto sulla retorica dell’impossibilità nella lirica medievale italiana ed europea. Le sue pubblicazioni e i suoi principali interessi di ricerca includono la poesia fra Due e Cinquecento, il rapporto fra testo e immagine, la musica medievale, la storia delle religioni, la poesia e i carteggi del Novecento.

avatar for Silvia De LaudeSilvia De Laude

Silvia De Laude si è laureata a Pavia con Cesare Segre e perfezionata alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Con Walter Siti, ha curato sei dei dieci “Meridiani” delle opere complete di Pier Paolo Pasolini (1998-2003) e collaborato agli altri quattro (due di scritti per il cinema, e due sulla poesia). Ha pubblicato una nuova edizione commentata di Petrolio per gli “Oscar” Mondadori (2005), ma si è anche occupata di Dante, Petrarca, di teatro medievale e moderno, di Manzoni, Leopardi, Pascoli, Elsa Morante, Mario Mieli. Con Mariantonia Liborio, ha curato un’edizione italiana del Roman de la Rose per Einaudi (Il romanzo della rosa, “I millenni”, 2014).
Con Luca Scarlini ha tradotto la prima edizione integrale delle lettere di Oscar Wilde (Il Saggiatore, 2015) e prima, da sola, il Perlesvaus di un anonimo francese del Duecento, nel “Meridiano” Il Graal. I testi che hanno fondato la leggenda (2005).

avatar for Silvio MignanoSilvio Mignano

Silvio Mignano è nato a Fondi il 23 ottobre 1965. È scrittore e diplomatico di carriera: ambasciatore d’Italia in Bolivia, dal 2007 al 2010, in Venezuela dal 2015 al 2019, e attualmente in Svizzera.

Ha pubblicato i romanzi Una lezione sull’amore (Fazi, 1999), Le porte dell’inferno (Fazi, 2001), Pilar degli invisibili, La favola del mercante Docibile e della principessa siriana (Robin-Biblioteca del Vascello, 2015), Il Danzatore inetto (DeriveApprodi 2018), il libro di favole Il regalo del rinoceronte (Manni, 2004, con illustrazioni dell’autore), le raccolte di poesie Taccuino nero per il viaggio (Caramanica, 2003), Non abbiamo uno sceneggiatore di scorta (Gente Comun, La Paz, 2009), La nostra ribelle buona educazione (Manni, 2011, con prefazione di Enrico Testa, Premio Sertoli Salis 2012 per il miglior libro italiano di poesia del biennio) e I Venerdì Santi (Passigli, 2017), e il libro di racconti El Bolígrafo Boliviano (Robin-Biblioteca del Vascello, 2015).

I suoi libri sono stati tradotti in spagnolo.

Ha tradotto tra l’altro l’antologia di poesie cubane L’isola che canta (Feltrinelli, 1998, a cura di Danilo Manera), Río Quibú di Ronaldo Menéndez (Fazi, 2009), I miei fratelli Fidel e Raúl, di Juanita Castro (Fazi, 2010, con lo pseudonimo di T. Ferreri) e l’antologia di poeti venezuelani Mezzogiorno in Venezuela (Robin-Biblioteca del Vascello, 2017).
Con lo pseudonimo di Mario Cabrera Lima ha scritto la sceneggiatura del film Haiti Chèrie di Claudio Del Punta, premio Giuria Giovane al Festival di Locarno nel 2007 e premio proprio per la sceneggiatura al Festival di Mons (Belgio) del 2007.

È stato anche presidente del comitato organizzatore della Biennale dell’Arte contemporanea de La Paz nel 2009, quando il Presidente della Giuria era Achille Bonito Oliva.

A Basilea ha curato con Germano Celant nel 2006 Avenue Rotella, l’ultima mostra di Mimmo Rotella ancora vivente, tenutasi presso il Museo Tinguely. Collabora con il mensile italiano L’Indice dei Libri, con L’immaginazione (Manni editore), con Margini, la rivista dell’Istituto di Italianistica dell’Università di Basilea, diretta da Maria Antonietta Terzoli, con Insula Europea, rivista on line diretta da Carlo Pulsoni, e con l’Enciclopedia Treccani.

avatar for Simone CasiniSimone Casini

Simone Casini è ricercatore di Letteratura Italiana all’Università degli Studi di Perugia. È membro della commissione per l’Edizione Nazionale delle Opere di Nievo, e dal 2000 su incarico di Enzo Siciliano cura per Bompiani la nuova edizione delle Opere di Alberto Moravia, del quale ha pubblicato vari volumi e testi inediti. È autore di monografie e saggi sulla letteratura del Sette, dell’Otto e del Novecento e di alcune edizioni critiche (tra cui Le Confessioni d'un Italiano, Classici della Fondazione Bembo, 1999). Si interessa in particolare di narrativa, con un'attenzione specifica ai rapporti tra storia e letteratura, sotto vari aspetti. Ultimamente ha pubblicato Pascoli georgico. Un percorso dai poemetti latini ai poemetti italiani(Patron 2018) e la nuova edizione dell’Uomo come finedi Alberto Moravia (Bompiani 2019)

avatar for Simone CelaniSimone Celani

Simone Celani è professore associato di Lingua Portoghese e Brasiliana presso Sapienza, Università di Roma; le sue principali aree di ricerca sono legate a Fernando Pessoa, alla filologia d'autore, alla storia linguistica portoghese, al barocco luso-brasiliano, alla traduttologia e alle letterature africane di espressione lusofona. Ha pubblicato una settantina tra saggi e articoli tra cui, in volume, L’Africa di lingua portoghese: storia, cultura, letteratura (2003), Il Fondo Pessoa: problemi metodologici e criteri di edizione (2005), Carlo Antonio Casnedi Clavis Prophetarum de António Vieira (2007), Fernando Pessoa (2012), Alle origini della grammaticografia portoghese (2012) e le edizioni dei Saggi sulla lingua Il caso Vargas di Fernando Pessoa (entrambe del 2006); ha inoltre curato il volume Riscritture d'autore. La creazione letteraria nelle varianti macro-testuali (2016).

avatar for Simone MarcenaroSimone Marcenaro

Simone Marcenaro, di Pietra Ligure, nella gloriosa West Coast, si divide fra la vita accademica – insegna filologia romanza – e quella di organizzatore di festival. Sposato, ormai alle soglie dei 40 anni, vive a Genova, possiede diverse chitarre e, soprattutto due gatti, Casimiro e Baciccia. Sogna di diventare un allenatore NBA, ma dubita che succederà.

avatar for Snežana MilinkovićSnežana Milinković

Snežana Milinković è docente di letteratura italiana all'Università di Belgrado e traduttrice

avatar for Stefano GiovannuzziStefano Giovannuzzi

Insegna letteratura italiana moderna e contemporanea presso l'Università degli Studi di Perugia.

avatar for Stefano MiloniaStefano Milonia

Dottore di ricerca in Filologia Romanza all’Università di Roma Sapienza e all’École Pratique des Hautes Études di Parigi, sono attualmente WIRL-COFUND Fellow presso l’Università di Warwick. Mi interesso di letteratura medievale e contemporanea italiana, francese e occitana e del rapporto tra poesia e musica.

avatar for Sun TianyangSun Tianyang

Sun Tianyang (孙天阳) è nato a Pechino e ha compiuto i suoi primi studi universitari nella città natia presso la Beijing Foreign Studies University (Beiwai), scegliendo il corso quadriennale in Italianistica. Durante questo periodo ha frequentato per 6 mesi anche un corso avanzato di lingua e cultura italiana all’Università per Stranieri di Perugia. Nel 2019 ha conseguito presso l’Università degli Studi di Perugia la laurea magistrale in Italianistica e Storia Europea con la votazione 110 e lode.

avatar for Tamara BarisTamara Baris

Tamara Baris frequenta il Corso di Dottorato in Literary and Historical Sciences in the Digital Age, presso l’Università degli Studi di Cassino. Ha discusso una tesi magistrale in Storia della lingua italiana, intitolata La lingua delle lettere di Margherita Datini al marito Francesco di Marco, 1399-1410  e una tesi triennale in Linguistica italiana dal titolo: La lingua della narrativa italiana contemporanea: Cinacittà di Tommaso Pincio (relatore, di entrambe le tesi, Giuseppe Antonelli). È stata tirocinante del progetto Museo Facile (2013) e stagista presso la Biblioteca della sua Facoltà (2015). Ha partecipato a Scritture Giovani Cantiere del Festivaletteratura di Mantova (2012). Ha lavorato in libreria, a progetti di comunicazione museale e, per un breve periodo, come ufficio stampa. Scrive articoli per il portale Treccani.it (Atlante, Lingua italiana).

avatar for Tania ConvertiniTania Convertini

Tania Convertini is Research Assistant Professor at Dartmouth College where she directs the Language Program in the Department of French and Italian. Her main areas of research include foreign language pedagogy and digital pedagogy, intercultural education, and media studies. She has published articles on the pedagogical use of film and technology in the language classroom, as well as critical readings of films, television shows and literary texts. Her current project explores the work of the Italian educator, humanist and television host Alberto Manzi and the role of Italian educational television in the 60s.

avatar for Theodore CacheyTheodore Cachey

Theodore J. Cachey Jr. è professore di Letteratura Italiana e direttore del Center for Italian Studies presso la University of Notre Dame.  Studia Dante, Petrarca, la storia della lingua italiana, e la letteratura di viaggio. È autore e/o curatore di vari volumi, fra cui Le isole fortunatePigafetta's First Voyage Around the WorldDante NowPetrarch's Guide to the Holy Land, e Dante and Petrarch: Anti-dantism, Metaphysics, Tradition; oltre che di numerosi saggi. Ha fondato ed è co-editore con Zygmunt G. Baranski e Christian Moevs della William and Katherine Devers Series in Dante and Medieval Literature.

avatar for Tiziano ToraccaTiziano Toracca

Dall'ottobre 2018 è Visiting Professor presso la Ghent University, Faculty of Arts and Philosophy, Department of Literary Studies, Blandijnberg 2, 9000 Gent (Belgium).

avatar for Trifone GarganoTrifone Gargano

Gargano Trifone insegna Lettere presso il Liceo “don L. Milani” di Acquaviva delle Fonti (Ba). È stato professore a contratto di «Didattica della lingua italiana» e di «Informatica per la Letteratura» per l’Università di Foggia, e ha insegnato «Storia della lingua italiana» presso l’Università di Stettino (Polonia). Svolge anche l’attività di docente formatore. Con gli Editori Laterza, ha pubblicato Virtute e c@noscenza. Antologia della Commedia di Dante (2010), e il manuale Costellazioni letterarie (2012). Con le Edizioni del Rosone: La Divina Commedia di Dante stickers (2017); A scuola (non) si legge (2017); A scuola con Collodi stickers (2018); Dante & Harry Potter (2018); Avanguardie educative e Didattiche della letteratura (2019). Con Progedit: La letteratur@ al tempo di Facebook (20162); Geo-Storia della lingua italiana (2016); Dante. La Commedia divina (2017); I come italiano (2017); Dante pop. Canzoni e Cantautori, (2018); Infinito pop (2019).

Risorse digitali gestite da Trifone Gargano:

https://letteratura-e-videogiochi.webnode.it/

avatar for Ugo FracassaUgo Fracassa

Ugo Fracassa insegna Teoria e Critica della letteratura a Roma Tre, dove è ricercatore nel Dipartimento di Studi Umanistici. Ha pubblicato studi in volume su Montale (Mezzo secolo di Bufera, San Marco dei Giustiniani, Genova, 2007, a sua cura), Rosselli e Zanzotto e, nel 2016, ha dato alle stampe una monografia: per Emilio Villa / 5 referti tardivi (Roma, Lithos). Si occupa della produzione letteraria translingue e della migrazione (in particolare, per la poesia: studi su Emanuel Carnevali, Gëzim Hajdari, Barbara Serdakowski), anche in ottica postcoloniale. Al tema ha dedicato una monografia nel 2012  (Patria e lettere. Per una critica della letteratura postcoloniale e migrante in Italia, Perrone, Roma), il sito princesa20.it ed un saggio di recente pubblicazione: "Nuove frontiere della letteratura italiana della migrazione" (in Scritture migranti, 11, 2017). Il suo studio più recente riguarda la riproposizione in epoca contemporanea, tra narrazione romanzesca e cinematografica, del topos degli amori di Venere e Marte ("Che genere di topos? Intorno a certi amori recenti di Marte e Venere", Studi culturali, 3, 2018).

avatar for Ulla Musarra SchroederUlla Musarra Schroeder

Ulla Musarra-Schroder ha insegnato scienze letterarie all'Università di Nimega (Olanda), e all'Università di Lovanio (Belgio). Si è specializzata soprattutto in teoria della letteratura e narrativa moderna e contemporanea. Ha partecipato come relatrice a molti congressi e ha pubblicato numerosi articoli su scrittori scandinavi, francesi, italiani (Italo Svevo, Luigi Pirandello, Italo Calvino, Umberto Eco, Claudio Magris, tra gli altri). I suoi libri più importanti sono: Le roman-mémoire moderne. Pour une typologie du récit à la première personne, Holland University Press, Amsterdam 1981; Narciso e lo specchio. Il romanzo in prima persona, Bulzoni, Roma 1989; Il labirinto e la rete. Percorsi moderni e postmoderni nell'opera di Italo Calvino, Bulzoni, Roma 1996; Italo Calvino fra i cinque sensi, Franco Cesati Editore, Firenze 2010. Ha collaborato recentemente a vari volumi di saggi sull'opera di Umberto Eco.

avatar for Valentina GosettiValentina Gosetti

Valentina Gosetti insegna lingua e letteratura francese in Australia, dopo essere stata Junior Research Fellow in Letteratura francese e comparata al St Anne’s College dell’Università di Oxford e aver conseguito un dottorato di ricerca nella stessa università inglese (Balliol College). È autrice del libro Aloysius Bertrand’s Gaspard de la Nuit: Beyond the Prose Poem (Legenda, MHRA & Routledge, 2016), ha curato, con Adriano Marchetti e Andrea Bedeschi, l’antologia poetica Donne: Poeti di Francia e oltre. Dal Romanticismo a oggi (Giuliano Ladolfi Editore, 2017) e ha scritto vari articoli dedicati soprattutto alla letteratura e alla cultura francese dell’Ottocento. Nel tempo libero si occupa di traduzione poetica in lingue minoritarie sul suo blog Transferre (https://valentinagosetti.wordpress.com/).

avatar for Valentina PedoneValentina Pedone

Valentina Pedone, professore associato, insegna Lingua e Letteratura Cinese presso l’Università di Firenze. Si è formata presso l’Università di Roma Sapienza, dove ha conseguito il dottorato in Storia e Civiltà dell’Asia Orientale. Ha perfezionato lo studio della lingua cinese a Pechino e negli Stati Uniti grazie a prestigiose borse di studio. Da anni si occupa di bilinguismo, seconde generazioni e migrazione cinese, temi su cui ha pubblicato diversi articoli e volumi in Italia e all’estero.

avatar for Valentino Della CasaValentino Della Casa

Nato a Milano, si è trasferito a Torino per gli studi universitari, dove ha conseguito la Laurea in Lettere Triennale e Magistrale. È attualmente Dottorando presso l’Università per Stranieri di Siena, con un progetto sull’edizione critica al commento della Divina Commedia di Giuseppe Lando Passerini. Divide la sua passione per la letteratura con quella per il giornalismo sportivo: nel 2012 ha fondato il giornale online www.toro.it, di cui è attualmente vicedirettore. Collabora anche per il giornale La Repubblica, nelle pagine locali torinesi.

avatar for Valeria ToccoValeria Tocco

Valeria Tocco è professore ordinario di Letteratura portoghese al Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell'Università di Pisa, dove tiene per affidamento l'insegnamento di Lingua Portoghese, per le lauree triennali e magistrali. Oltre a lavori di ambito linguistico e traduttologico, e interventi su temi moderni e contemporanei (Eça de Queirós, Primo Modernismo e avanguardia, romanzo sulla guerra coloniale, problematiche di storia politico-culturale, varianti d’autore, Fernando Pessoa), si è dedicata a ricerche relative ai secoli XVI-XVII, producendo lavori di taglio prevalentemente filologico su poesia palaciana, poesia allegorica e sapienziale, petrarchismo, letteratura pedagogico-politica, novella sentimentale. Ha dedicato a Luís de Camões numerosi studi, tra cui l'edizione commentata del poema epico Os Lusíadas (Milano, 2001), e una monografia sulla tradizione manoscritta del poema (Coimbra, 2012). È autrice di una Breve storia della letteratura portoghese dalle origini ai giorni nostri (Roma, 2011). Ha tradotto prosa e poesia, tra cui si ricorda Il libro dell’inquietudine  di Fernando Pessoa (Milano, 2011). Ancora nel 2011 ha vinto il primo premio di traduzione poetica nella sezione Macrolibrarsi del Premio Letterario Città di Forlì (8.a edizione). Nel 2019, alla traduzione del testo teatrale secentesco di Francisco Manuel de Melo, L’aspirante gentiluomo, eseguita con Sofia Morabito, è stato attribuito il primo Premio Claris Acerbi 2019 per la traduzione letteraria.

avatar for Valerio CappozzoValerio Cappozzo

Valerio Cappozzo è Assistant Professor of Italian e Direttore del programma di Italianistica dell’University of Mississippi (U.S.A.). Specializzato in filologia materiale e critica letteraria ha di recente pubblicato il ‘Dizionario dei sogni nel Medioevo‘ (Leo S. Olschki 2018). Studioso di rapporti culturali tra il Medio Oriente e il mondo latino nel Medioevo e nel Rinascimento, si occupa anche di poesia italiana moderna e contemporanea su cui ha curato libri su Francesco De Sanctis, Giorgio Bassani e Carlo Michelstaedter. Membro del comitato scientifico di diverse collane e riviste letterarie e filosofiche, è il co-direttore di «Annali d’Italianistica» e attualmente il segretario dell’American Boccaccio Association.

avatar for Vera Lucia de OliveiraVera Lucia de Oliveira

Vera Lúcia de Oliveira è professore associato di Letterature Portoghese e Brasiliana all’Università degli Studi di Perugia. Ha diversi libri di poesia e saggi e ha partecipato ad antologie poetiche in vari paesi. Scrive in portoghese e in italiano e ha ricevuto prestigiosi premi letterari sia in Italia che in Brasile. Fra i saggi, citiamo Poesia, mito e história no modernismo brasileiro, São Paulo, Editora UNESP, 2015; Storie nella storia: Le parabole di Guimarães Rosa, Lecce, Pensa Multimedia, 2006; Narrativas brasileiras contemporâneas em foco (con Eunice P. Vial) Editora da Universidade Federal de Santa Maria, 2012. Ha tradotto e curato antologie poetiche di Lêdo Ivo, Carlos Nejar e Nuno Júdice. sito: http://www.veraluciadeoliveira.it

avatar for Vincenzo BarcaVincenzo Barca

Traduttore letterario. Specialista nelle letterature africane di lingua portoghese e in quelle latinoamericane di lingua spagnola.

[do_widget id=search-5]
[do_widget id=author_avatars-3]
[do_widget id=authors-2]