avvenimenti · In primo piano

Annarita Scivittaro, DIABLERIES

Screpolando la vernice della realtà e facendo evaporare dal quotidiano tutti i fumi della noia, Annarita Scivittaro propone da sempre ambienti paralleli, freschissime vie di fuga che portano a un mondo magico, popolato di diableries, di forme e figure dalle tinte spiritose e amabilmente horror, di donne che amano troppo, di freaks, di esseri neoantichi e postumani la cui diversità è radicata nelle mille meraviglie che offre l’ordinario.

conversando con...

Carlo Pulsoni intervista Gabriella De Marco

Molti equivoci gravano sul sistema dell'arte. Tra questi, mai memori degli errori del passato - e penso all' istruzione, in particolare -, c'è la convinzione diffusa che le mostre d'arte, ormai opportunamente rivolte al grande pubblico e non solo agli addetti ai lavori, debbano sacrificare o ridimensionare, l'indagine filologica, la contestualizzazione, a favore di una maggiore semplicità dell'offerta. A mio avviso, è vero proprio il contrario.