L’Italiano fuori d’Italia · Memorie d'oltreoceano

Roma non fu fatta in un giorno: nascita di un programma d’italiano negli Stati Uniti, di Chiara De Santi

Nel 2010, l'MLA (Modern Language Association), ovvero l'associazione americana delle lingue straniere, diffuse una relazione relativa all'anno precedente in cui si evidenziava come l'italiano fosse una delle lingue più studiate nelle università statunitensi dopo lo spagnolo, il francese, il tedesco e la lingua dei segni, con un aumento pari al 3% rispetto al 2006 (Furman, Goldberg e Lusin: Enrollments in Languages Other Than English in United States Institutions of Higher Education).

L'arte del tradurre · L’Italiano fuori d’Italia

L’italiano in Giappone, di Kei Amano

  Kei Amano (italomaniakyoto@hotmail.com) è professore di italianistica presso l'Università di Kyoto. Fa parte dell'Associazione di Studi Italiani in Giappone, di cui è stato presidente dal 2010 al 2014, ed è redattore della rivista Studi Italici. Si occupa di letteratura italiana del '500, e ha tradotto e commentato il Cortegiano di Baldassar Castiglione, gli Asolani… Continue reading L’italiano in Giappone, di Kei Amano