In primo piano · Interventi

Alla scoperta del Premio svizzero di letteratura, di Niccolò Scaffai

Come molte espressioni della cultura e della società svizzera, il Premio è frutto di un utopismo pragmatico che colpisce e affascina un italiano, abituato al conflitto più che all’alleanza tra pragmatismo e utopia. Quel che forse ancora manca al Premio, o che va incrementato, è la capacità di promuovere la conoscenza degli autori fuori dai confini nazionali, e in certi casi fuori dai confini delle diverse aree linguistiche.

Interventi

Mai più avrai quarant’anni, di Claudio Giunta

Adesso che ho passato i quarant'anni vorrei suggerire all'Accademia dei Lincei, e a ogni altra Accademia nazionale, di non dare più premi alla carriera a studiosi che quella carriera, quella brillante carriera la stanno terminando o l'hanno terminata, ma di spendere tutti i soldi disponibili a vantaggio di studiosi giovani, ovvero di studiosi che non… Continue reading Mai più avrai quarant’anni, di Claudio Giunta