cover

Tereza Boucková, Rok kohouta [L’anno del gallo], Praga, Odeon, 2008

 

L’autrice sfiora il politicamente scorretto affrontando con durezza autobiografica un tema poco trattato dalla prosa contemporanea quale quello dell’adozione infantile. Come se non bastasse, il tema diventa ancora più delicato avendo per soggetto ragazzi dell’etnia rom, la cui presenza in tutta Europa ma, nella Repubblica Ceca in particolare, è un tema centrale e di grande complessità. Il fallimento di un progetto, lo sforzo nel tenere unita una famiglia che si sgretola dinnanzi agli occhi dell’autrice colpisce il lettore con forza, senza lasciare spazio alle illusioni. Tuttavia, l’autrice non generalizza, descrive con minuzia i particolari della sua drammatica esperienza familiare e riporta i pensieri di chi le è vicino, dei suoi parenti e amici, per fornire al lettore uno sguardo complessivo sul fenomeno e su come viene trattato dalla società contemporanea. Ne emerge un quadro tutt’altro che banale e scorretto, il tema è trattato con dignità da chi ha vissuto il suo lato più spietato ed invita il lettore ad una riflessione decisamente più profonda, sulla complessità dei rapporti sociali e culturali attualmente in atto.

 

Lingua originale: ceco
Sito: http://www.odeon-knihy.cz/
Leontyna Bratankova: leontyna.b@gmail.com