In primo piano · Interventi

La farsa del “Dante di destra”

Sono sempre ricercato per le filme più bislacche perchè sono ben calzato perchè porto bene il fracche con la riga al pantalone… Gastone, Gastone, Tante mi ripetono: sei elegante! Bello, non ho niente nel cervello! Ettore Petrolini, Gastone «Dante Alighieri è il fondatore del pensiero di Destra nel nostro paese», ha scandito di recente il… Continue reading La farsa del “Dante di destra”

avvenimenti · In primo piano

Fabio Pusterla: «Tutti forse viviamo in un “quasi”»  

Tremalume è una parola inventata, anzi sbocciata per miracolo come un piccolo fiore sul foglio bianco inseminato dal pennino di Fabio Pusterla. È germogliata così, tremolante, con la spudorata timidezza dei neologismi poetici che si slanciano ad acciuffare idee diverse e le saldano insieme in un unico gesto di scrittura, simile a quello dell’«albo versorio»… Continue reading Fabio Pusterla: «Tutti forse viviamo in un “quasi”»  

In primo piano · Interventi

Il “Martyre” dannunziano e l’antico francese «macaronico»

L'immagine di copertina è di Enrico Pulsoni Pubblico il testo, inedito, che ho letto a Lugano il 16 novembre 2018, in occasione di una giornata di studio dedicata all’ottantesimo anniversario della morte di D’Annunzio organizzata dall’Istituto di Studi Italiani dell’Università della Svizzera Italiana. Quell’anno ricorreva anche il centenario della scomparsa di Debussy, e mi parve… Continue reading Il “Martyre” dannunziano e l’antico francese «macaronico»

In primo piano · Interventi

Giorgio R. Cardona: «Assenza, più acuta presenza»

«Nessuno è indispensabile», diceva Giorgio Raimondo Cardona. Lo diceva spesso, con la saggezza socratica e la serena ironia che si moltiplicava nel bel viso coronato dai capelli ricci, occhi luccicanti e bocca sorridente fra barba e baffi color carota, da filosofo antico. Aveva ragione lui, come al solito: nessuno è indispensabile. Me ne rendo conto… Continue reading Giorgio R. Cardona: «Assenza, più acuta presenza»

In primo piano · Interventi

Insegnare democrazia, odiare solo gli indifferenti

L'immagine di copertina è di Enrico Pulsoni Ripropongo con qualche ritocco, in un tempo da tanti punti di vista buio e minaccioso, un mio articolo dedicato all'etica della formazione democratica, basato sul magistero dei grandi pensatori che all'inizio del Novecento riflettevano sull'importanza dell'insegnamento a "prender parte" e a contrastare l'"indifferenza", mentre la tempesta della guerra e… Continue reading Insegnare democrazia, odiare solo gli indifferenti