In primo piano · Interventi

Novecento trilingue. A proposito della raccolta “Cumae” di Michele Sovente

Il progetto di una nuova edizione della raccolta di Michele Sovente, Cumae (1998), approntata da chi scrive durante il dottorato di ricerca e pubblicata da Quodlibet sul finire del 2019, nasce con l’intento di riportare all’attenzione del “pubblico della poesia” (ammesso che questa strana entità esista) un’opera di grande rilievo per la letteratura italiana del… Continue reading Novecento trilingue. A proposito della raccolta “Cumae” di Michele Sovente

In primo piano · Interventi

A proposito della editio princeps dei “Lusíadas”: un punto finale

Oggi si conoscono all’incirca una quarantina di esemplari dei Lusíadas datati 1572, sparsi tra svariate biblioteche del Portogallo e del resto del mondo. Tutti presentano la stessa datazione (1572), il luogo di edizione (Lisbona), e il tipografo (António Gonçalves). Tuttavia, le differenze tra di loro sono innumerevoli e sconcertanti. Né il testo né l’iconografia corrispondono,… Continue reading A proposito della editio princeps dei “Lusíadas”: un punto finale

In primo piano · Interventi

Per un’altra storia della lingua e della letteratura italiana: don Giuseppe De Luca

Ciò che colpisce il lettore mediamente colto, che incontra don Giuseppe De Luca (1898 – 1962), in primissima battuta, è l’assoluta oscurità che circonda quel nome (e quell’opera), e, di contro, subito dopo, man mano ch’egli cominci a leggere di lui, e su di lui, l’accecante fulgore che proprio da quel nome (e da quell’opera)… Continue reading Per un’altra storia della lingua e della letteratura italiana: don Giuseppe De Luca